Roma, 2 dicembre 2021 - Crescono ancora i contagi Covid nel nuovo bollettino del ministero della Salute sul Coronavirus in Italia. Oggi sono oltre 16mila, numeri che non si vedevano da metà aprile. Diminuiscono, invece, e tornano sotto quota cento i decessi. Aumentano, anche se a ritmi più lenti rispetto a quanto visto a inizio settimana, i ricoveri ordinari e continua a crescere il numero di pazienti in terapia intensiva.

Zona gialla in Italia: le regioni a rischio e da quando. Analizziamo gli ultimi dati

Covid, linee guida Regioni: "Mascherina al chiuso, vaccinati possono contagiare"

Green pass Italia, come funzioneranno i controlli: la circolare del Viminale

Covid, il bollettino del 2 dicembre: i contagi in Italia

Confermato dunque il trend in salita già messo in evidenza dal monitoraggio della Fondazione Gimbe diffuso in mattinata. Nell'ultima settimana sono cresciuti ancora tutti gli indicatori: nuovi casidecessiricoveri ordinariterapie intensive. È aumentato anche il numero dei nuovi vaccinati che è salito a 168.377 (+31,5%). Tuttavia, restano ancora 6,8 milioni di persone non immunizzate e preoccupano in particolare due fasce: gli over 50 ad elevato rischio di malattia grave e ospedalizzazione e la fascia 12-19 per la sicurezza della scuola.

Oltre cento morti in 24 ore. "Più terze dosi o sarà impennata"

Sommario

Le terapie intensive, i dati Agenas 1 dicembre

Intanto, dopo il via libera dell'Aifa, potranno partire dal 16 dicembre, come annunciato oggi dalla struttura commissariale per l'emergenza Covid guidata dal generale Figliuolo, le somministrazioni ai bambini tra i 5 e gli 11 anni. Una prima tranche di 1,5 milioni di dosi pediatriche di vaccino Pfizer sarà distribuite entro il 15 a Regioni e Provincie autonome. Sul fronte dei vaccini sono arrivate anche altre novità. Il presidente Ceo di Pfizer, Albert Bourla, in un'intervista alla Bbc, ha prospettato che "saranno necessarie vaccinazioni annuali per mantenere livelli di protezione molto robusti e molto, molto alti" e un team di esperti avrebbe individuato la causa dei coaguli nel sangue come effetto collaterale Astrazeneca.

Variante Omicron, ecco cosa emerge dalle prime analisi

Il bollettino Covid del 2 dicembre

Continua a crescere la curva epidemica in Italia. Sono 16.806 i nuovi casi di Covid rilevati nelle ultime 24 ore dall'analisi di 679.462 tamponi per un tasso di positività del 2,5%. Settentadue i decessi (ieri più di cento) per un totale di 134.003 vittime da inizio pandemia. Aumentano ancora sia i ricoveri nei reparti ordinari, 5.298 (+50 rispetto a ieri), sia i pazienti in terapia intensiva (698, +12). Anche oggi la regione con il maggior numero di casi è il Veneto (2.873), davanti a Lombardia (2.620), Lazio (1.810), Emilia Romagna (1.464) e Campania (1.271). I casi totali da inizio pandemia sono 5.060.430. I nuovi guariti sono 7.650, gli attualmente positivi 208.871 (+9.088) e le persone in isolamento domiciliare 202.875.

Regioni / Veneto

È una curva in progressiva crescita quella dei contagi Covid in Veneto. I nuovi positivi nelle ultime 24 ore sono 2.873. Si contano anche 6 vittime che portano a 11.983 il totale dei decessi da inizio emergenza. Grosso balzo degli attuali positivi che sono 33.828, 1.721 in più rispetto a ieri. Sempre sotto pressione gli ospedali: sono 588 (+20) i ricoverati in area medica e 111 (+3) i pazienti in terapia intensiva.

Lombardia

Con 147.234 tamponi effettuati sono 2.620 i nuovi casi di Covid registrati in Lombardia, per un tasso di positività in discesa al 1,7% (ieri 2%). Cresce il numero di ricoverati in terapia intensiva (+3, 111) e dei pazienti nei reparti ordinari (+6, 893). Il numero complessivo dei ricoverati per Covid supera dunque la soglia dei mille (1004). Sono 17 i decessi, che portano il totale a 34.413 morti da inizio pandemia. Per quanto riguarda le province, sono 896 i positivi segnalati a Milano (di cui 374 a Milano città), 122 a Bergamo, 337 a Brescia, 172 a Como, 85 a Cremona, 75 a Lecco, 63 a Lodi, 124 a Mantova, 247 a Monza, 121 a Pavia, 52 a Sondrio e 225 a Varese.

Lazio

Oggi nel Lazio "su 20.635 tamponi molecolari e 29.107 tamponi antigenici per un totale di 49.742 tamponi, si registrano 1.810 casi positivi e 4 decessi. Sono 692 i ricoverati (-4), 93 le terapie intensive (-3) e +817 i nuovi guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 3,6%. I casi a Roma città sono a quota 926". Lo ha comunicato l'assessore alla Sanità, Alessio D'Amato.

Emilia-Romagna

Emilia-Romagna vicina ai 1.500 contagi al giorno. Nelle ultime 24 ore, i nuovi casi sono stati 1.464, il 3,7% di  39.686 tamponi eseguiti. Prima per nuovi positivi è Rimini con 232, seguita da Modena (220), Bologna (206) e Ravenna (203). I sono 457 in più rispetto a ieri e i casi attivi un migliaio in più. Purtroppo si registrano sei decessi  (13.803 in totale da inizio pandemia). Cala leggermente il numero dei pazienti ricoverati in terapia intensiva (75, -1 rispetto a ieri), risalgono invece a 674 quelli negli altri reparti Covid (+7).

Campania

Sono 1.271 i nuovi casi di Covid emersi oggi in Campania dall'analisi di 32.619 test. Nel bollettino odierno sono inseriti anche 5 decessi, 4 relativi alle ultime 48 ore e uno avvenuto in precedenza, ma registrato ieri. Diminuisce la pressione sugli ospedali: sono 22 (-1) i pazienti Covid in terapia intensiva e 312 (-6) i ricoverati in reparti di degenza.

Piemonte

Superano quota mille i contagi in Piemonte: sono 1.204 i nuovi casi rilevati nelle ultime 24 ore, pari all'1,9% di 62.935 tamponi eseguiti, di cui 52.357 antigenici. Cresce anche la pressione ospedaliera: i ricoverati in terapia intensiva sono 36 (+ 3 rispetto a ieri), mentre i pazienti nei reparti non critici sono 400 (+24). Due i decessi registrati nell'ultima giornata; il totale delle vittime da inizio pandemia sale quindi  a 11.895.

Friuli Venezia Giulia

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 28.499 test e tamponi sono state riscontrate 770 nuove positività al Covid, pari al 2,70%. Nel dettaglio, su 8.604 tamponi molecolari sono stati rilevati 689 nuovi contagi (8,01%), su 19.895 test rapidi antigenici 81 casi (0,41%). Oggi si registrano 7 decessi (3.997 in totale da inizio pandemia). Le persone ricoverate in terapia intensiva sono 26 (+2), mentre i pazienti in altri reparti 294 (+5).

Alto Adige

Un'altra giornata pesante sul fronte della pandemia in Alto Adige: 4 persone sono morte e il bilancio totale delle vittime sale a 1.245. Non va meglio per i nuovi casi che sono 717. Di questi, 445 sono stati rilevati da 2.544 tamponi molecolari e 272 da 9.413 test antigenici. Dopo molto tempo il numero dei guariti (722) supera quello dei contagi. I pazienti in terapia intensiva sono 11 (-1), 99 i ricoverati nei normali reparti ospedalieri e 69 i post-acuti nelle strutture private convenzionate.

Sicilia

Migliorano leggermente i numeri del Covid in Sicilia. I nuovi contagi sono 662 in flessione rispetto ai 729 registrati nelle 24 ore precedenti, nonostante un numero maggiore di tamponi effettuati, 32.711. Il tasso di positività è pari a 2%. Diminuiscono anche i decessi che sono 4. Lievissimo decremento dei ricoveri nei reparti ordinari, 307 (-1), altrettanto lieve l'aumento delle terapie intensive, 44 (+1) con 3 nuovi ingressi.

Toscana

Sono 615 i nuovi casi di Coronavirus registrati oggi in Toscana su 35.195 test di cui 10.863 tamponi molecolari e 24.332 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è pari a 1,75% (6,3% sulle prime diagnosi). Si registrano anche 6 decessi: 2 uomini e 4 donne con un'età media di 82,3 anni. Gli attualmente positivi sono 9.410, +2,4% rispetto a ieri. I ricoverati sono 298 (9 in meno rispetto a ieri), di cui 49 in terapia intensiva (2 in più). 

Liguria

C'è un boom di nuovi casi in Liguria: sono 600 i contagi rilevati, mai il dato era stato così alto nelle ultime settimane. Sono tre in più gli ospedalizzati, 180, di cui 21 in terapia intensiva (19 non sono vaccinati). Nelle ultime 24 ore non sono stati registrati decessi: il numero dei morti da inizio pandemia resta fermo dunque a 4.468. I guariti sono invece 277.

Abruzzo

Sono 485 i nuovi positivi al Covid individuati oggi in Abruzzo da 6.724 tamponi molecolari e 11.968 test antigenici. Il bilancio dei pazienti deceduti non registra nessun caso e resta fermo a 2.595 da inizio pandemia. Gli attualmente positivi sono 4.494 (+263 rispetto a ieri): 110 pazienti (+1 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in area medica, 8 (+2 rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 4.376 sono in isolamento domiciliare.

Marche 

Segna il passo dopo molti giorni l'incidenza di casi su 100mila abitanti nelle Marche: nell'ultima giornata, in cui si sono registrati 439 nuovi positivi, l'incidenza è lievemente scesa da 195,28 a 192,55. I tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore sono 6.272 di cui 3.487 nel percorso diagnostico e 2.785 nel percorso guariti (12,6% di positivi), ai quali vanno aggiunti 1.801 test antigenici (146 positivi rilevati).

Calabria

In crescita, in Calabria, la curva dei contagi ed il numero dei ricoverati in area medica. I nuovi degenti, nel saldo tra ingressi e uscite, sono 9 con il totale che sale a 138. In calo (-2), invece, il numero dei ricoverati in terapia intensiva, che sono 15. I nuovi positivi scoperti nelle ultime 24 ore sono 369 (ieri 286) e il tasso di positività sale al 5,8%. Due le vittime con il totale che arriva a 1.503 dall'inizio dell'emergenza sanitaria. I casi attivi sono 4.690 (+170), gli isolati a domicilio 4.537 (+163) ed i nuovi guariti 197.

Puglia

Oggi in Puglia si registrano 305 nuovi casi di Coronavirus (1,3% di 22.688 test) e tre morti. I nuovi casi sono così distribuiti: 36 in provincia di Bari, 14 nella provincia Barletta-Andria-Trani, 32 in quella di Brindisi, 107 nel Foggiano, 76 nel Leccese, 39 in provincia di Taranto. Delle 4.250 persone attualmente positive 131 sono ricoverate in area non critica e 21 in terapia intensiva.

Le altre regioni

Quasi duecento casi in Trentino dove sono 189 i positivi scoperti oggi. In Sardegna sono stati rilevati 154 contagi, l'1,4% dei 10.428 tamponi effettuati ieri. In Basilicata 41 nuovi positivi; 19 in Molise. Due decessi e 103 contagi in Umbria. Corrono i nuovi casi in Valle D'Aosta: sono 99 nelle ultime 24 ore.