Emoziona ma divide la comunità scientifica la vicenda, che ha tutti i contorni del giallo, di una balenottera trovata morta ieri mattina nel porto di Sorrento e forse di un suo cucciolo. Potrebbe essere stato quest’ultimo, disorientato e affamato, ad essere stato ripreso il giorno prima in un video mentre si dimenava sbattendo violentemente la testa contro la banchina di Marina Grande, per poi far perdere le proprie tracce. Ma la presenza del piccolo è solo un’ipotesi e il giallo rimane. Quella ritrovata morta nei fondali del porto di Sorrento, a circa 15 metri di profondità, è una balenottera comune, riferisce Sandro Mazzariol dell’Università di Padova, referente del Cert (Cetacean stranding Emergency Response Team). "Ora gli enti locali – spiega – stanno cercando di capire come gestire la carcassa per un eventuale ed auspicabile esame autoptico che potrà accertare le cause del decesso. Ma non è semplice: il mammifero pesa intorno ai 35-38 quintali".