Addio a Gardenghi, cronista con la passione del sindacato

È morto a Ferrara a 69 anni il giornalista Marco Gardenghi: ha lavorato per molti anni al ...

Addio a Gardenghi, cronista con la passione del sindacato

Addio a Gardenghi, cronista con la passione del sindacato

È morto a Ferrara a 69 anni il giornalista Marco Gardenghi: ha lavorato per molti anni al Resto del Carlino, di cui è stato anche componente del Comitato di redazione, e ha ricoperto ruoli di vertice in Federazione nazionale della stampa, Associazione stampa Emilia-Romagna e Inpgi. "Fra i massimi esperti in Italia di contratti di lavoro giornalistico e di previdenza": così lo ha ricordato la Fnsi. Gardenghi, morto dopo una lunga malattia, lascia la moglie Vita e la figlia Elisabetta; ha sempre lavorato al Carlino, prima nella sede centrale del quotidiano, a Bologna, poi a Ferrara, la sua città, dove è rimasto fino alla pensione. Si è occupato soprattutto di politica, di musica e di sport. "La sua passione era però il sindacato al quale ha dedicato la vita", sottolinea la Fnsi, per la quale Gardenghi si era anche occupato dell’organizzazione di numerosi congressi nazionali, da Chianciano Terme a Levico, fino a Riccione. Era appassionato di musica jazz e rugby. Il funerale si terrà il 15 dicembre alle 14.20 nell’Aula del Commiato della Certosa di Ferrara.