Uno dei più famosi scrittori-corridori al mondo è il giapponese Haruki Murakami, 72 anni (nella foto). Fino a 30 anni gestiva un jazz-bar poi iniziò a correre e si scoprì scrittore. E’ stato tradotto in più di 50 lingue e ha venuto milioni di copie. Uno dei suoi best-seller è "L’arte di correre". “Mi viene spesso chiesto a che cosa penso quando corro. Di solito la gente che mi chiede questo non ha mai corso lunghe distanze. Indugio sempre su questa domanda. Quando sono triste penso un po’ alla tristezza. Quando sono felice penso un po’ alla felicità. Ho anche ricordi casuali. Occasionalmente, quasi mai a dire il vero, mi viene un’idea da usare per un romanzo“.