Martedì 11 Giugno 2024

Il Pronto Moda Made in Italy conquista l’estero

Il Pronto Moda  Made in Italy  conquista l’estero

Il Pronto Moda Made in Italy conquista l’estero

Il Pronto Moda Made in Italy di Centergross è sempre più internazionale. Il colosso di Bologna che riunisce oltre 400 brand del settore, ha partecipato da poco a due importanti eventi all’estero, al WeLoveModaInItaly di Toronto (30-31 agosto) e al Who’s Next Parigi (2-5 settembre), fiera internazionale che accoglie oltre 1.050 marchi al Parc des Expositions di Porte de Versailles e ancora prima a Berlino, Francoforte, Tokyo.

Una fortissima connotazione internazionale che emerge con chiarezza anche dal sondaggio realizzato fra le 700 aziende del distretto bolognese e da cui emerge che l’86% delle aziende vende in tutto il mondo: Europa con l’84%, Nord Europa col 43%, paesi dell’est col 39%, per arrivare in Asia col 23%, in Medio Oriente col 19%, nel Nord America e in America latina in entrambi i casi col 14%. Solo il 14% delle imprese del centro si rivolge unicamente al mercato italiano.

L’intensa attività per favorire sempre di più internazionalizzazione delle aziende di Centergross e portarle su nuovi mercati era uno dei punti del nuovo piano strategico dell’attuale presidente Scandellari ma che i fatti che si sono succeduti, prima la pandemia, ora la guerra in Ucraina, e l’attuale e difficile congiuntura internazionale, hanno reso ancora più necessario e fondamentale per gran parte delle aziende.

Diversificare i mercati, aprire nuove relazioni di scambio e rapporti commerciali sono gli obiettivi di missioni concertate insieme all’agenzia ICE e CNA Federmoda. A Toronto, Centergross ha partecipato con 13 brand Angela Davis, EXIBIT, J.B4, KAOS, Karl Mommoo Homme, King Kong, Maxfort, Sophia Curvy, Souvenir, Susy Mix, Susy Star, Takeshi Kurosawa, Tela N. WeLoveModainItaly Toronto è un progetto di CNA Federmoda e Consorzio Moda in Italy con l’obiettivo di affermare le aziende italiane nel mercato canadese dove, dopo la prima esperienza realizzata nel gennaio 2020 e poi fermata dall’arrivo della pandemia, è cresciuto molto l’interesse verso le produzioni italiane.

Secondo dati recenti sullo stato delle relazioni tra Italia e Canada, il 2021 si è chiuso con un interscambio record di 12,9 miliardi di dollari canadesi (circa 9,5 miliardi di euro). L’Italia è stato il Paese con il maggior aumento delle proprie esportazioni (oltre il 16% sul dato 2020), a differenza di altri Paesi che hanno visto addirittura un calo della propria presenza in Canada, superando per la prima volta i 10 miliardi di dollari canadesi di valore (circa 7,3 mld di euro). E il Made in Italy sta entrando sempre più nelle abitudini di consumo dei canadesi, che stanno apprezzando la qualità e la bellezza del prodotto Centergross.

"Siamo convinti che il mercato candese sia maturo per la nostra tipologia di aziende" afferma Roberto Corbelli, presidente del Consorzio Moda Italy. E Marco Saladini, direttore ICE Canada aggiunge: "Si intravedono opportunità anche in altri territori canadesi che saremo lieti di verificare sia nel quadro della promozione MAECI sia con servizi di sostegno all’internazionalizzazione per specifiche imprese o gruppi di imprese".