Sabato 22 Giugno 2024

Digital, marketing e sostenibilità La sfida è lanciata

Digital, marketing  e sostenibilità

Digital, marketing e sostenibilità

Uno sguardo verso il domani con la forza e la consapevolezza di puntare a un prodotto di qualità e sempre al passo con i tempi. Così Susy Mix pensa al futuro e lo fa guardando avanti, provando a non farsi travolgere da una congiuntura non certo favorevole: dalla guerra in Ucraina a una pandemia che continua a imperversare, dalla crisi economica dovuta all’aumento dell’inflazione ai rincari dei costi energetici.

"Nonostante il delicato momento a livello mondiale guardiamo al 2023 con una fiducia consapevole – afferma Gianluca Santolini, ad del Gruppo – fatta di obiettivi e progetti che portiamo avanti da tempo e che vedranno un consolidamento nei prossimi mesi. Per noi fondamentale sarà lo sviluppo tecnologico dell’azienda che vedrà sempre maggiori investimenti nel comparto digital e nello sviluppo dei canali e-commerce sia b2b sia b2c. Non possiamo più prescindere dal digitale – prosegue Santolini – e per questo stiamo studiando iniziative di marketing sempre più creative e performanti per attirare i clienti con contenuti differenzianti in un’ottica omni-channel senza precedenti".

E poi ci sono tutte le novità legate a un mercato in continua evoluzione che ha tra i suoi obiettivi quello della sostenibilità e una società sempre più fluida. "Poniamo massima attenzione ai cambiamenti sociali e culturali che stiamo attraversando – illustra l’amministratore delegato di Susy Mix –: in primis per quanto riguarda la parità di genere all’interno del nostro Gruppo e in materia di sostenibilità ambientale. Infatti, uno dei nostri obiettivi é creare una circolarità diffusa evitando più possibile processi di smaltimento e cercando di far crescere sempre più la nostra impronta ecologica". Un approccio condiviso anche all’interno del distretto della moda di Bologna.

"Appena un mese fa – continua Santolini – abbiamo inaugurato un nuovo punto di distribuzione al Centergross nel quale si concentrano le nostre collezioni esclusive e la preparazione degli ordini programmati offrendo all’azienda maggiore controllo sulle nostre produzioni rendendole più mirate ed evitando così eccessivi sprechi. Molti – conclude l’ad – saranno anche gli sviluppi a livello di internazionalizzazione del brand: stiamo lavorando a un piano di crescita e posizionamento a livello europeo che nei prossimi mesi ci vedrà attivi in molti paesi".

N.F.