È chiaro, l’obiettivo è quello di farvi dire: e questo cos’è? Lo facciamo con gli orologi meccanici d’alta gamma, a maggior ragione ci proviamo qui, con i movimenti al quarzo, dove forse è ancora più difficile distinguersi dalla massa. Ma cercare di fare informazione fuori dal coro è anche questo. Conoscere le regole per destabilizzarle, cercando nuove vie. Lo si può fare con l’informazione e lo si può fare con l’orologeria al quarzo. È il percorso scelto, nel 2015, dai fondatori del marchio Klokers, Nicolas Boutherin e Richard Piras, con quest’ultimo che arriva da esperienze significative nell’alta orologeria svizzera. Per un progetto che poteva essere meccanico ma che per costi e filosofia – Klokers ha a che fare anche con il “crowdfunding” – è al quarzo con movimento Ronda che alimenta micromotori Lavet per le indicazioni di ore, minuti e secondi.
La lettura del tempo – in foto sono le 10 e 20 e 30 secondi, individuabili sulla linea verticale a ore 12 – si ispira al regolo calcolatore, che magari avete intravisto in un cassetto dei vostri nonni; un calcolatore meccanico analogico manuale utilizzato prima dell’avvento dell’elettronica che consente la lettura di vari risultati con lo spostamento di una o più asticelle graduate su scala logaritmica.
L’effetto scenico del Klokers, a un prezzo decisamente accessibile, è garantito dai tre dischi circolari per ore, minuti e secondi che ruotano a velocità differenti. In più, il cinturino, grazie a un brevetto esclusivo (il pulsante a ore 8 serve per lo sgancio rapido), è completamente separabile dalla cassa per sbizzarrirsi con altre varianti in tessuto, pelle e bracciale con maglia milanese oppure facendo diventare il Klok un segnatempo da tavolo o da tasca. Infine un dettaglio sulla cassa di 44 mm di diametro, composta da una lega di metallo polimero leggera e resistente, che ha uno spessore notevole di 17 mm. Mentre l’impermeabilità è garantita fino a 30 metri.


Il cinturino in foto è in vera pelle e può essere indossato anche senza l’orologio; vi sono poi altre varianti, sempre in pelle opaca o lucida, in alcantara, in tessuto o con bracciale Milano.