Parigi, 2 marzo 2017 - Nel bel mezzo delle tendenze della moda per l'inverno prossimo ecco che dalla maison Kenzo, nel portafoglio del gruppo LVMH di Bèrnard Arnault, arriva un segnale chiaro che riporta indietro le lancette dello stile agli anni d'oro del fondatore del brand noto per la maglieria e il senso del colore Kenzo Takada. Un omaggio alle radici del marchio e a quella fama da anni Ottanta mai dimenticata, voluto dai due stilisti cino-americani Carol Lim e Humberto Leon che disegnano dal 2011 Kenzo e che hanno attinto a piene mani dall'archivio per la collezione Kenzo - la Collection Memento n.1 presentata qui a Parigi ieri sera con grande senso del rispetto della storia, della tradizione e dell'heritage del brand. Un'operazione intelligente questa sulle radici che i due stilisti della maison possono fare dopo aver ben assestato la loro visione moderna sul brand come ha testimoniato anche l'ultimo defilè uomo e donna di geannaio scorso.

La nuova collezione Kenzo

“Con questa nuova linea - raccontano Carol e Humberto - vogliamo celebrare con ogni pezzo i ricchi archivi del brand e riportare in vita modelli inconfondibili che hanno costellato il viaggio del nostro fondatore”. Che oggi vive tra Parigi e il Giappone dedicandosi alle arti e non più alla moda: Kenzo Takada, che lasciò questo mondo fashion con una memorabile sfilata kolossal con tanto di elefanti sulla passerella, arrivò a Parigi in nave nel 1964 e già nel 1970 in Galerie Vivienne fondò l'azienda che ancora oggi porta il suo nome, capitanando l'arrivo di tanti altri stilisti dal mondo a Parigi.