Onu approva bozza che condanna attacchi Houthi in Mar Rosso

E chiede l'immediata fine di tali attacchi

Il Consiglio di Sicurezza dell'Onu ha approvato una bozza di risoluzione che condanna e chiede l'immediata cessazione degli attacchi da parte dei ribelli Houthi dello Yemen contro navi mercantili nell'area del Mar Rosso. Il testo ha ottenuto 11 voti a favore e 4 astensioni (tra cui Russia e Cina). Nella bozza, elaborata da Usa e Giappone, si afferma che gli attacchi stanno ostacolando il commercio globale "e minano i diritti e le libertà di navigazione, nonché la pace e la sicurezza regionale". Gli Houthi sostenuti dall'Iran hanno affermato di aver lanciato i blitz con l'obiettivo di porre fine alla devastante offensiva aerea e terrestre di Israele nella Striscia di Gaza. Tra i quattro membri astenuti, oltre a Russia e Cina, ci sono Algeria e Mozambico. Mosca aveva proposto tre emendamenti alla bozza di risoluzione che sono stati tutti bocciati dal Consiglio. Due hanno avuto 4 voti a favore, 2 contrari - Usa e Gran Bretagna - e 9 astensioni, uno ha avuto 5 sì, due no - Usa e Gran Bretagna - e 8 astensioni. "Abbiamo votato contro perché questi emendamenti suggeriscono che il conflitto a Gaza è la causa degli attacchi degli Houthi nel Mar Rosso, mentre i ribelli vogliono un precedente che legittimi il loro comportamento illegale", ha commentato l'ambasciatrice americana all'Onu, Linda Thomas-Greenfield.