Camera approva dl referendum, ora al Senato

Camera approva decreto legge per Uffici presso Corte di Cassazione in materia di referendum. Personale aggiuntivo per verifica sottoscrizioni, Piattaforma raccolta firme, 1,372 milioni di euro all'anno a decorrere dal 2024.

Ok della Camera al dl referendum, va al Senato
Ok della Camera al dl referendum, va al Senato
L'Aula della Camera ha dato il via libera al decreto legge contenente disposizioni urgenti per gli Uffici presso la Corte di Cassazione in materia di referendum. Il testo è stato approvato a Montecitorio con 217 voti a favore, uno contrario e 31 astenuti (il M5S). Azione e Iv hanno votato a favore con la maggioranza, quindi ora va al Senato. Il testo prevede che l'Ufficio Centrale per il Referendum possa avvalersi di personale aggiuntivo per assicurare la gestione delle numerose iniziative referendarie che stanno per concludersi. Inoltre, il Ministero della Giustizia è titolare della Piattaforma per la raccolta on line delle firme degli elettori necessarie per i referendum e le proposte di legge di iniziativa popolare. Per la gestione e manutenzione della piattaforma, il Ministero può avvalersi, sulla base di apposite convenzioni, della SOGEI. A copertura delle spese è stata autorizzata una spesa di 1,372 milioni di euro all'anno a decorrere dal 2024.