Lunedì 22 Aprile 2024

Una cometa “photobomber” sarà visibile assieme all’eclissi totale di sole di aprile

Si chiama 12P/Pons-Brooks e potrebbe essere visibile ad occhio nudo contemporaneamente all’eclissi

L'immagine di una cometa (foto Ansa)

L'immagine di una cometa (foto Ansa)

Il cielo notturno ha sempre riservato sorprese e fenomeni mozzafiato per chi sa dove e quando guardare. Tra questi, le comete e le eclissi solari occupano un posto di rilievo nell'immaginario collettivo, evocando curiosità e meraviglia. Nel 2024, un evento astronomico potrebbe regalare agli appassionati e ai curiosi uno spettacolo unico: l'apparizione della cometa 12P/Pons-Brooks durante l'eclissi solare dell'8 aprile, visibile dalle Americhe.

L'eclissi solare del 2024: un fenomeno da non perdere

L'eclissi solare prevista per l'8 aprile 2024 è destinata a diventare uno degli eventi astronomici più seguiti degli ultimi anni. Questo fenomeno, noto come la Grande Eclissi Nordamericana, vedrà la Luna oscurare completamente il Sole per oltre quattro minuti, offrendo uno spettacolo indimenticabile a chi si troverà lungo il percorso di totalità che attraverserà gli Stati Uniti.

La cometa 12P/Pons-Brooks: un ospite inaspettato

Nel contesto già emozionante dell'eclissi, la cometa 12P/Pons-Brooks potrebbe aggiungere un elemento di sorpresa. Questo corpo celeste, che segue un'orbita ellittica intorno al Sole con un periodo di circa 71 anni, si sta avvicinando al suo perielio, il punto più vicino alla nostra stella, che raggiungerà il 21 aprile. La cometa è nota per i suoi improvvisi aumenti di luminosità, che potrebbero renderla visibile durante l'eclissi, arricchendo le immagini degli osservatori con un dettaglio inaspettato. Una sorta di “photobombing” della cometa, che potrebbe così aggiungere spettacolo allo spettacolo.

Fenomeni criovulcanici e aumenti di luminosità

La 12P/Pons-Brooks è classificata come una cometa criovulcanica, un tipo di cometa che, a causa dell'azione della radiazione solare sul suo nucleo ghiacciato, può eruttare criomagma, una miscela di ghiaccio e gas. Questi eventi possono causare un'espansione della chioma della cometa, rendendola temporaneamente più luminosa. Questi fenomeni hanno già catturato l'attenzione degli appassionati in passato, come dimostra l'interesse suscitato da un'eruzione avvenuta il 19 luglio 2023.

Un'opportunità per gli astrofotografi

Per gli astrofotografi, la concomitanza di questi due eventi astronomici rappresenta un'occasione unica. La possibilità di catturare l'immagine di una cometa in fase di aumento di luminosità insieme all'eclissi solare è un evento raro. Tuttavia, la visibilità della cometa dipenderà da vari fattori, tra cui le condizioni atmosferiche e la sua effettiva luminosità nel periodo dell'eclissi.

Prepararsi all'evento

Per chi desidera osservare questi fenomeni, sia l'eclissi che la cometa, è consigliabile prepararsi in anticipo. L'uso di telescopi, binocoli e attrezzature fotografiche adatte può migliorare significativamente l'esperienza visiva. Guide e consigli su come osservare e fotografare comete sono disponibili sul web in gran quantità, per aiutare gli appassionati a sfruttare al meglio questa opportunità.

In conclusione, l'apparizione della cometa 12P/Pons-Brooks durante l'eclissi solare del 2024 promette di aggiungere un tocco di magia a un evento astronomico già di per sé straordinario. Che si tratti di osservatori esperti o semplici curiosi, il cielo di aprile 2024 potrebbe regalare momenti indimenticabili a tutti coloro che alzeranno lo sguardo verso l'alto.