Martedì 11 Giugno 2024
FRANCESCO BOCCHINI
Tennis

United Cup, Italia ko con Polonia. Ma il pass per la semifinale arriva lo stesso

Hurkacz e compagni si impongono 3-2 grazie al punto decisivo del doppio misto. Tuttavia gli azzurri volano al turno successivo, in quanto risultano la migliore delle squadre sconfitte ai quarti

Lorenzo Musetti in azione

Lorenzo Musetti in azione

Brisbane (Australia), 4 gennaio 2023 - La sconfitta con la Polonia non costa cara all'Italia del tennis. Già, perché nonostante il ko per 3-2 contro Hubert Hurkacz e compagni, il team capitanato da Vincenzo Santopadre conquista la qualificazione alle semifinali della United Cup. Merito del regolamento, che prevedeva il passaggio del turno anche per la migliore delle sconfitte ai quarti di finale. E sono propri gli azzurri a staccare il biglietto grazie al coefficiente set. Decisivo quindi il rendimento tenuto finora da Matteo Berrettini e soci, che prima del passo falso odierno avevano steso 4-1 il Brasile e 5-0 la Norvegia. In semifinale i nostri portacolori se la vedranno con gli Stati Uniti, che possono contare su Jessica Pegula, Madison Keys, Taylor Fritz e Frances Tiafoe. Inutile dire quindi che il pronostico dei match in programma fra venerdì (i primi due singolari) e sabato (i restanti singolari e il doppio misto) sia in favore della formazione a stelle e strisce. 

Il ko con la Polonia

L'ininfluente sconfitta con la Polonia arriva nonostante il prestigioso successo di Berrettini ai danni di Hurkacz, con il romano a stendere un altro big dopo Casper Ruud. Il 26enne festeggia 6-4, 3-6, 6-3 imitando così Lorenzo Musetti, che nella prima sfida aveva avuto la meglio di Daniel Michalski con il punteggio di 6-1, 6-1. Niente da fare invece per Martina Trevisan, battuta da Iga Swiatek per 6-2, 6-4, e per Lucia Bronzetti, arresasi nettamente per 6-1, 6-2 di fronte a Magda Linette. Sul 2-2, è il doppio composto da Musetti e Camilla Rosatello a dare l'assalto alla vittoria, che tuttavia va al duo Hurkacz-Swiatek per 6-1, 6-2.

Leggi anche: Tour de Ski, rimonta Pellegrino nell’inseguimento: è terzo