Sabato 15 Giugno 2024
FRANCESCO BOCCHINI
Tennis

Miami Open, Sinner batte Dimitrov. Agli ottavi la sfida contro Rublev

Il tennista azzurro ha sconfitto il bulgaro 6-3 6-4 e conferma l'ottimo stato di forma. Ora testa alla prossima sfida: "Affronto un avversario forte, il servizio sarà fondamentale"

Jannik Sinner (Ansa)

Jannik Sinner (Ansa)

Miami, 27 marzo 2023 - Jannik Sinner è agli ottavi di finale del Masters 1000 di Miami. L'azzurro stende Grigor Dimitrov con il punteggio di 6-3 6-4 e nel prossimo turno affronterà il russo Andrej Rublev, con il quale l'altoatesino ha giocato quattro volte finora, vincendo in due occasioni. L'ultimo confronto fra i due risale al Roland Garros del 2022, con il nativo di San Candido costretto a ritirarsi nel terzo set. "È sicuramente un giocatore che serve bene, tira forte il dritto e anche di rovescio è molto solido. Mi aspetto una partita diversa rispetto a quella con Dimitrov - le parole del classe 2001 - Dovremo stare entrambi attenti ai nostri game di servizio e poi vedere quello che succede in risposta. Lui risponde molto bene, ma bisognerà comunque vedere quando giocheremo e in quali condizioni. Oggi ad esempio abbiamo giocato di sera, il campo era più lento perché non c’era vento mentre con il vento la partita cambia".

La cronaca di Sinner-Dimitrov

Dopo un inizio equilibrato, il momento di svolta del primo set arriva nel quinto game, quando Sinner riesce a brekkare Dimitrov lasciandolo a zero. Nel gioco successivo, il nostro portacolori va sotto 0-30, ma rimonta e a conferma il vantaggio. Il bulgaro tiene poi il servizio, il numero 11 della classifica Atp fa altrettanto e poi piazza l'affondo decisivo, riuscendo di nuovo a strappare la battuta al rivale. Il primo set va quindi in archivio dopo 35 minuti sul punteggio di 6-3. Sembra (quasi) tutto facile per Sinner, ma in apertura di secondo parziale, ecco la doccia gelata. Dimitrov ha un sussulto e, approfittando degli errori del 21enne, centra subito il break. L'italiano avrebbe immediatamente la chance di rispondere, ma spreca tre palle per il contro break. Poco male per Jannik, dato che il break che vale la parità arriva due giochi più tardi. Strada spianata verso gli ottavi per l'azzurro? Nemmeno per sogno. Il numero 27 del ranking mondiale infatti mette a segno i punti che valgono un altro break e torna a condurre per 3-2. E' un momento delicatissimo della partita e Sinner ne viene fuori alla grande: prima strappa faticosamente il turno di servizio al bulgaro, poi mantiene la battuta, andando così sul 4-3. I successivi due giochi non cambiano la distanza fra i giocatori in campo, ma nel decimo game l'italiano trova la zampata che vale la vittoria: nonostante le due palle break annullate da Dimitrov, alla terza il classe '91 deve alzare bandiera bianca. 

Il 2023 dell'azzurro

Fino a questo momento, Sinner sta vivendo un positivissimo 2023. L'azzurro, che al momento occupa l'11esima posizione nella classifica mondiale, ha trionfato all'Atp 250 di Montpellier, battendo nell'atto conclusivo Maxime Cressy e ottenendo il settimo titolo in carriera, e si è arreso solo in finale a Daniil Medvedev all'Atp 500 di Rotterdam. In precedenza, il 21enne aveva collezionato un'eliminazione nei quarti di Adelaide 1, cedendo a Sebastian Korda, e agli ottavi dell'Australian Open per mano di Stefanos Tsitsipas. E' stato invece Carlos Alcaraz a fermarne la corsa in semifinale a Indian Wells. Il bilancio stagionale recita 17 successi e quattro sconfitte. Un bottino che Sinner ha la possibilità di migliorare in questo Miami Open.

Leggi anche: MotoGp a Portimao, le pagelle