Martedì 25 Giugno 2024
FILIPPO MONETTI
Sport

Lazio, tutte le statistiche della vittoria di Napoli

Numeri e curiosità del successo biancoceleste al Maradona

Matias Vecino festeggia con i compagni il gol in Napoli-Lazio

Matias Vecino festeggia con i compagni il gol in Napoli-Lazio

Roma, 4 marzo 2023 - Serviva un'impresa per tornare da Napoli con dei punti chiave nella corsa alla Champions League e la Lazio di Sarri ha sorpreso tutti facendo bottino pieno. Nessuno prima dei biancocelesti era riuscito a superare la formazione di Spalletti tra le mura amiche questa stagione, né in Serie A, né in Champions League. Gli aquilotti hanno messo fine ad una serie di 17 risultati utili (di cui 15 vittorie) consecutivi in casa da parte degli azzurri. Un dato che la reale dimensione della qualità del risultato raccolto dai ragazzi in maglia biancoceleste.

Lazio-AZ Alkmaar in tv: dove vederla, orario e probabili formazioni

Una delle chiavi dell'incontro è stata la scelta, anche un po' a sorpresa, di schierare Vecino come schermo davanti alla difesa. Un attestato di fiducia nei confronti dell'uruguaiano che ha ripagato con un gol pesantissimo. Quello di ieri è stata la sua quarta rete in maglia Lazio, una segnatura che ha spezzato un digiuno di 14 partite in Serie A. L'ultima rete di Matias Vecino risaliva infatti alla trasferta di Firenze dello scorso 10 ottobre, quando i laziali si imposero per 0-4 al Franchi.

Un altro dei principali fattori che hanno permesso ai capitolini di espugnare il "Maradona" è stata la difesa. La formazione di Sarri ha fatto dell'organizzazione tattica della propria retroguardia uno dei capisaldi del proprio sistema di gioco. Provedel ha raccolto la rete inviolata numero 14 della propria stagione, il migliore del campionato, l'ottava "clean sheet" in trasferta, eguagliando così il record di partite senza gol subiti lontano dall'Olimpico in un campionato: furono infatti otto le partite con porta inviolata fuori casa anche nel 1994-95 e nel 1999-00, anno dello scudetto biancoceleste con Sven Goran Eriksson in panchina. Questo dato da solo però non rende abbastanza l'idea dell'impresa compiuta dalla retroguardia biancoceleste. Era infatti dal 6 marzo 2022, quasi un anno solare, che il Napoli andava in gol davanti al proprio pubblico. Sono stati 45 i gol segnati dai partenopei in questa cavalcata, una media di 2,8 reti realizzate a partita.

Oggi riposo, domani al via la preparazione per la Conference League

Dopo la trasferta di Napoli, riposo oggi per i ragazzi di Maurizio Sarri. Il tecnico toscano ha infatti concesso ai suoi ragazzi un giorno di recupero, al termine del quale il gruppo biancoceleste si ritroverà con i suoi uomini all'interno del Centro Sportivo di Formello. Si tornerà in campo domenica con le batterie cariche per iniziare la preparazione in vista della sfida di martedì sera alle 18:45 contro l'AZ Alkmaar, formazione olandese, attualmente seconda in Eredivise, davanti all'Ajax e ad appena due punti dal Feyenoord capolista, avversario proprio dei biancocelesti nel girone F di Europa League. Gli olandesi sono una squadra giovanissima ricca di talento. L'età media della rosa è di poco al di sotto dei 23 anni e il leader tecnico della squadra è il centravanti greco Vangelis Pavlidis, autore di 17 reti e 9 assist in 25 partite con la maglia dei "Kaaskoppen". Nel match di andata all'Olimpico sarà sicuramente assente Danny De Wit, uno dei giocatori di maggior talento tra gli avversari della Lazio. Il trequartista olandese si è infatti infortunato al piede nel match di Eredivise contro il Fortuna Sittard e ne avrà ancora per diverso tempo. L'AZ Alkmaar in Conference League hanno preso parte al girone E, dove hanno raccolto 15 punti in 6 partite, con lo score di 5 vittorie e una sconfitta, vincendo il gruppo davanti a Dnipro, Apollon Limassol e Vaduz.