Dusan Vlahovic, sempre più capocannoniere con 16 gol in 18 gare
Dusan Vlahovic, sempre più capocannoniere con 16 gol in 18 gare

1

VERONA

0

Primo tempo 1-0

(3-4-2-1): Milinkovic-Savic 6; Djidji 6.5 (9’ st Zima 5), Bremer 6, Rodriguez 6 (34’ st Buongiorno sv); Singo 6 (33’ st Aina sv), Lukic 5.5, Pobega 7.5 (34’ st Mandragora sv), Vojvoda 6; Praet 6 (17’ st Brekalo 5.5), Pjaca 6; Sanabria 6.5. In panchina: Gemello, Izzo, Ansaldi, Kone, Warming, Linetty, Rincon. Allenatore: Juric 6.

VERONA (3-4-2-1): Montipò 6; Casale 6, Magnani 4, Ceccherini 6.5; Faraoni 6.5, Ilic 6 (41’ st Hongla sv), Veloso 6 (26’ st Bessa 6), Lazovic 6; Lasagna 6 (28’ pt Tameze 6), Caprari 6 (28’ pt Sutalo 6, 41’ st Cancellieri sv); Simeone 7. In panchina: Pandur, Berardi, Cetin, Ruegg, Ragusa, Coppola. Allenatore: Tudor 6.5.

Arbitro: Fabbri di Ravenna 6.

Rete: 26’ pt Pobega.

Note: espulso: Magnani, al 25’ pt, per aver interrotto in modo fallosso una chiara occasione da gol degli avversari. Ammoniti: Ceccherini, Simeone, Buongiorno. Angoli: 5-3. Recupero: 2’; 4’

Operazione sorpasso compiuta per l’ex Juric. Il suo Torino gioca solo un tempo e batte 1-0 un Hellas Verona in 10 uomini. Pobega e compagni salgono a 25 punti, a +2 proprio dalla squadra di Tudor a cui non basta la prova d’orgoglio in una serata iniziata male, a causa del forfait di Barak nel riscaldamento.

La svolta del match si concretizza su punizione: sugli sviluppi del cross in area, Pobega raccoglie un pallone vagante e lo scaraventa in rete per l’1-0.