Sebastian Vettel (Ansa)
Sebastian Vettel (Ansa)

Bologna, 7 luglio 2020 – Il fallimento è stato sportivo. Sebastian Vettel lascerà la rossa a fine stagione, un divorzio su cui ci sono state tante speculazioni e teorie ma probabilmente il primo vero motivo potrebbe essere stato relativo ai risultati. In cinque anni non è arrivato il tanto atteso titolo Mondiale, missione per la quale il tedesco era stato strappato dalla Ferrari alla Red Bull. Di questo proprio Vettel ha parlato a Servus Tv.

“Sono state tante le teorie su questa vicenda – ha affermato Vettel, come si legge su Formulapassion – Si è parlato di mancato accordo economico, ma questo non sarebbe mai stato un problema. Quando sei da tanto tempo in un ambiente hai una certa indipendenza e i soldi non dovrebbero essere un ostacolo”. Binotto ha poi parlato di come il coronavirus abbia influito sulle scelte economiche della Ferrari, ma Vettel è dubbioso: “Non credo abbia influito il virus, penso che gli ultimi cinque anni non abbiano dato quei risultati che tutti speravamo. Abbiamo cercato di fare del nostro meglio ma non è arrivato il titolo e questo può essere visto come un fallimento”. Il quattro volte campione del mondo ha poi riconfermato quanto detto prima del weekend austriaco, cioè il cambio di strategia della Ferrari sul suo rinnovo: “Mi era stato comunicata l’intenzione di continuare insieme, poi d’improvviso mi hanno chiamato dicendomi che non ci sarebbe stata una offerta per un futuro ancora alla Ferrari. Ho accettato la scelta senza problemi e continuerò a fare del mio meglio per la squadra”.