Hamilton (ABSA)
Hamilton (ABSA)

Baku (Azerbaijian), 23 marzo 2020 – Slitta ulteriormente l’inizio della stagione 2020 di Formula 1. La dilagante diffusione del Coronavirus in tutto il mondo ha infatti spinto gli organizzatori del “Circus a quattro ruote” a rinviare a data da destinarsi anche il gran premio di Baku, in Azerbaijan, che era originariamente in programma il 7 giugno e che sarebbe stato l’ottavo della stagione per Hamilton e colleghi. Il rinvio della tappa di Baku si aggiunge così a quelli di Australia, Bahrain, Vietnam, Cina, Olanda, Spagna e Montecarlo : “La scelta di posporre anche il gran premio di Baku – fa sapere la Formula 1 – è arrivata dopo un attento dialogo con la FIA (la Federazione Automobilistica Internazionale) e con il governo dell’Azerbaijan ed è il risultato anche di quanto ci è stato consigliato dalle autorità competenti che stanno seguendo l’evoluzione della pandemia di Coronavirus”.

Attraverso Instagram, intanto, ha di nuovo parlato il Campione del Mondo in carica Lewis Hamilton che, dopo aver nei giorni scorsi spento alcuni rumors sulla sua presunta positività al Coronavirus, ha lanciato una stoccata a chi ancora non rispetta le restrizioni imposte dai vari governi mondiali e dato un plauso ai medici che si stanno impegnando nel contrastare la pandemia: “Mi rende molto triste sapere dei tanti morti per Coronavirus. Molti purtroppo ancora non capiscono cosa stia succedendo, ma ora è il momento di isolarsi per impedire la diffusione del virus. Prego spesso per la salute e la sicurezza dei miei cari, per voi e per medici e infermieri che stanno mettendo a rischio la loro vita per aiutare gli altri. Sono dei veri eroi. C’è ancora troppa gente fuori che frequenta locali. Sono dei veri irresponsabili e degli egoisti. Usate questo tempo per dare valore e peso alla vostra vita perché bisogna capire che la salute non ha prezzo”.