Charles Leclerc
Charles Leclerc

Bologna, 29 giugno 2020 – L’anno scorso la Ferrari dominò i test invernali poi la Mercedes prese il sopravvento nel Mondiale, quest’anno a Barcellona la situazione si è capovolta e i tifosi del Cavallino Rampante sperano che anche il campionato riservi sorprese. Dominio teutonico nei test con la Ferrari in difficoltà, poi il Covid-19, lo stop ma anche poche possibilità di migliorare sensibilmente le monoposto.

Charles Leclerc parte proprio dai test di qualche mese fa, con la speranza di un Mondiale migliore di quello passato: “Sarà difficile, ma la speranza è migliorare – ha affermato a Sky – L’inizio è stato complicato ai test e noi rimaniamo con i piedi per terra lavorando a testa bassa con impegno”. Il via della stagione sarà in Austria, uno dei gp più positivi per la Ferrari l’anno scorso, con Leclerc battuto sul filo di lana da Max Verstappen. Ma il 2019 era il campionato del motore Ferrari più potente rispetto al resto del lotto, situazione che dai test invernali appare cambiata. Lunghi rettilinei, 70% di farfalla aperta, serve la massima potenza in un tracciato di casa per Red Bull e dove Verstappen potrebbe iniziare il Mondiale con una doppietta. Leclerc, però, ha imparato dal duello della passata stagione: “La vittoria l’anno scorso è sfumata a pochi giri dalla fine – la chiosa del monegasco – Il duello con Max lo ricordo ed è stato grande, ma ho imparato tanto cambiando stile di guida e diventando più aggressivo. C'è stato un contatto tra di noi, ad ogni modo non credo che avremmo vinto lo stesso perché non eravamo sufficientemente veloci”.