Vienna, 30 maggio 2020 - Buone notizie per i tifosi della Formula 1. Dopo cancellazioni e rinvii causa Coronavirus, il mondiale 2020 sta per vedere il semaforo verde. E' arrivato da Vienna, infatti, l'ok del governo austriaco allo svolgimento del Gran Premio d'Austria. Il 5 e il 12 luglio: due gare consecutive per far decollare la stagione. A dare l'annuncio è l'agenzia di stampa Afp.

"Le due gare di Formula 1 del 5 e 12 luglio 2020 a Spielberg, in Stiria, si svolgeranno senza spettatori", ha scritto in una nota il ministero della salute, affermando che "gli organizzatori hanno presentato un piano completo di sicurezza e prevenzione". I gran premi, ovviamente, saranno a porte chiuse sul circuito Red Bull Ring.

Le regole per la ripartenza

Secondo quanto previsto dalla F1, tutti i piloti e il personale delle 10 squadre verrebbero testati per il virus Sars-CoV-2 prima della partenza, tutte le squadre alloggeranno in hotel diversi e, all'interno del circuito, sarà tollerata una presenza massima di 2.000 persone tra tutti gli addetti ai lavori.

Come sarà il calendario

Le prime 10 gare della stagione sono state annullate o rimandate a causa della pandemia di Coronavirus. Ora, però, sbloccata la questione austriaca, gli organizzatori sperano di mettere insieme una stagione con 18 gare sulle 22 originarie. La F1 ha rivisto il calendario, con il Gp ungherese a Budapest che seguirà la settimana dopo la seconda gara di Spielberg; poi un doppio appuntamento britannico del 2 e 9 agosto a Silverstone; il Gp di Spagna a Barcellona il 16 agosto; la gara belga a Spa Franchorchamps e il Gp d'Italia a Monza, in programma rispettivamente il 30 agosto e il 6 settembre.