MISANO ADRIATICO

Fenati, Foggia e Antonelli: la truppa azzurra, quella con la bandiera tricolore sulla livrea, ha dominato le qualifiche della Moto3. Roba da stropicciarsi gli occhi. Primo, per come Fenati (Sterilgarda Max Racing) ha messo la firma sul tempo pole, scavalcando all’ultime due curve il bravissimo Foggia (Leopard) e facendo scalare una posizione anche ad Antonelli (Avintia Vr46). Secondo, perché chiusa la prima fila tutta italiana, c’è ancora un pezzetto (pregiato) di casa nostra ad aprire la seconda linea, ovvero un altro dei folletti azzurri, Migno (Rivacold Snipers). Un poker italiano che oggi punta dritto a lasciare il segno sul Gp di San Marino, nella gara che per i quattro piloti è una sorta di salotto di casa.

Il sabato di Fenati ha esaltato anche Max Biaggi che ha puntato forte, con il suo team, sulla voglia di riscatto e soprattutto le qualità del pilota marchigiano, mentre Foggia farà di tutto per sfruttare la tappa del Gp di San Marino per dare la zampata giusta nella rincorsa al titolo della Moto3.

Svanisce quasi del tutto, invece, l’Italia nelle qualifiche della Moto2, dove Bezzecchi (Sky Team Vr46), Di Giannantonio (Oil Gresini), Dalla Porta (Italtrans) e Bulega (Oil Gresini) hanno formato un pacchetto tricolore fra l’ottava e l’undicesima posizione. Serviranno prestazioni super per rimediare in gara. La pole è andata a Raul Fernandez (Red Bull) sulla coppia dei piloti del Team Marc Vds, Lowes e Augusto Fernandez.

Ri.Ga.