9 mag 2022

City, titolo più vicino Crollo United, tagli agli ingaggi del 25%

Foden e Zinchenko festeggiano il 5-0 al Newcastle
Foden e Zinchenko festeggiano il 5-0 al Newcastle
Foden e Zinchenko festeggiano il 5-0 al Newcastle

Importante vittoria in chiave titolo per il Manchester City che supera con un netto 5-0 il Newcastle nella 36esima giornata della Premier League. In gol Sterling (doppietta), Laporte, Rodri e Foden. Con questo successo la formazione di Guardiola sale a 86 punti portandosi a +3 dal Liverpool (bloccato sabato dal Tottenham di Conte sull’1-1). Entrambe le contendenti per il titolo devono giocare altre tre partite di qui alla fine.

In Inghilterra c’è una nobile decaduta, nonostante l’arrivo di CR7. Ormai fuori dal giro della prossima Champions dopo il 4-0 incassato sabato in casa del Brighton, al Manchester United si prospettano giorni di vacche magre. È quanto scrive il Daily Mail, anticipando pesanti tagli per la prossima stagione agli stipendi dei giocatori, fino ad un quarto, per far fronte ai minori introiti. Conseguenza di un campionato deludente, che porterà Cristiano Ronaldo e compagni – sesti – a disputare al massimo l’Europa League, se non la Conference. Il contratto dei Red Devils contempla la decurtazione fino a un quarto dello stipendio in caso di mancato accesso alla Champions. Quindi, calcola il Daily Mail a titolo d’esempio, CR7 dovrà affrontare un taglio del suo stipendio settimanale da 385.000 sterline (circa 450.000 euro) a circa 288.000 (336.370 euro): sempre che rimanga ai Red Devils.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?