Lunedì 15 Luglio 2024
RICCARDO GALLI
Sport

Carica Marini: "Sarà sempre caccia al podio"

Il fratello di Valentino alza l’asticella con la Ducati del team Mooney Vr46: "Moto già performante, Mondiale mai così equilibrato"

Migration

dall’inviato Riccardo Galli

"Il primo Gp è sempre un po’ speciale. E quello di quest’anno lo è addirittura di più. Sono curioso di veder che cosa accadrà anche nella Sprint Race. E’ una novità assoluta e credo porterà altro spettacolo alla MotoGp". Così Luca Marini, punto di forza del Team Vr46, targato Mooney, che poi è la squadra corse di suo fratello, Valentino. Ci sono ambizioni importanti in casa Rossi guardando a questo 2023. Ci sono gli obiettivi di Bezzecchi e appunto quelli di Luca. "Io però – sottolinea – non voglio mettere nel mirino traguardi definitivi. Sono convinto che potremo fare un buonissimo 2023, poi…".

Poi?

"Beh, mi sembra evidente che sarà un Mondiale molto bello perché molto combattuto. Ci sono un gruppo di piloti che lotteranno forte per il titolo, ma noi con il Mooney-Vr46 siamo lì, pronti a dire la nostra e regalarci soddisfazioni".

La tabella programmi di Marini che cosa dice?

"Ok. Primissima parte della stagione con un leggero vantaggio su diversi avversari che ancora non hanno una moto già performante come invece è la nostra Ducati".

Dunque l’avvio del Mondiale è un’occasione per mettere in cassaforte risultati preziosi?

"Perchè no? Certo".

E dopo?

"Nel corso della stagione poi, avremo modo di toglierci qualche bella soddisfazione. Ma lo ripeto, non mi voglio precludere nulla in questo momento. Né mettere nel mirino traguardi particolari".

Dire che la sua Ducati e quella di Bez sono moto da podio è un azzardo?

"Ma no. Assolutamente. Sono convinto che se le cose andranno come abbiamo capito dai test di questo inverno, il podio sarà proprio quello che cercheremo di prenderci più volte e io Bezzecchi".

E’ davvero… l’altro vostro ‘fratello’ di Acadamy, Bagnaia, il favorito a prendersi di nuovo il Mondiale?

"Pecco è fortissimo e nel 2022 ha fatto vedere a tutti di essere davvero il più bravo. E’ sicuro che ci riproverà, che cercherà di firmare un bis da applausi, ma anche lui sa bene che ci sarà un concorrenza spietata nella corsa al vertice del Mondiale".

Ogni riferimento a Quartararo non è del tutto casuale?

"Fabio è un pilota di gran qualità e sono convinto che anche la Yamaha abbia lavorato per correggere quanto accaduto l’anno scorso. Ma oltre a Quartararo ci sono e saranno fra i protagonisti anche Marquez, Bastianini, le Aprilia. Insomma, un affollamento importante".

Soddisfatto della prima giornata di prove a Portimao?

"Ho buone sensazioni. Abbiamo spinto nel modo giusto, mettendoci nella scia dei più veloci. Bene così, assolutamente".

Le giornata di Marini e quelle di Bez saranno seguite in diretta da Uccio Salucci, numero uno del team di Rossi, che a sua volta da… remoto seguirà, i primi Gp del 2023 del Mooney-Vr46. Poi… poi ecco la prima sorpresa. E’ probabile che Valentino spunti per la prima volta al suo box, in Spagna, a Jerez.