Venerdì 14 Giugno 2024

Torino-Udinese 1-0: ai granata basta un gol di Karamoh

Gli uomini di Juric battono e sorpassano in classifica i bianconeri

Karamoh (ANSA)

Karamoh (ANSA)

Torino, 5 febbraio 2023 – Il Torino ritrova la via della vittoria piegando l’Udinese 1-0. Un successo pesantissimo quello portato a casa dai granata che con questi tre punti superano in classifica proprio l’Udinese, issandosi al settimo posto. Quest’oggi agli uomini di Juric per far bottino pieno è bastato un gol al 50’ di Karamoh (andato in rete anche pochi giorni fa in Coppa Italia), bravo a tagliare sul primo palo sull’imbucata di Ola Aina e a freddare Silvestri con il piatto sinistro. Dopo la rete dell’ivoriano è arrivata la reazione generosa ma poco concreta dei bianconeri che, ancora una volta alle prese con assenze pesanti (su tutte quella di Deulofeu), non sono riusciti a piazzare il guizzo vincente per pareggiare quantomeno i conti.

La gara

I granata cercano subito di prendere in mano le redini della partita con un fraseggio insistito ma un po’ lento e le giocate sulla corsia di destra di Miranchuck. Dall’altra parte, invece, l’Udinese deve per così dire accontentarsi delle poche ripartenze concesse dai granata e non riesce a farsi vedere concretamente dalle parti di Milinkovic-Savic. Nel quarto d’ora finale del primo tempo, però, i granata salgono di colpi e tra il 38’ e il 41’ sfiorano il vantaggio con Karamoh che per due volte scalda i guanti a Silvestri (bellissimo il secondo tentativo in rovesciata). L’attaccante ivoriano si rifà con gli interessi al 50’, quando su imbucata di Ola Aina taglia sul primo palo, elude la marcatura di Becao e di piatto sinistro fredda Silvestri. Per poter esultare la punta granata deve però aspettare il check del VAR perché la rete viene inizialmente annullata dall’arbitro per sospetto fuorigioco. Lo svantaggio smuove l’orgoglio dell’Udinese che di nervi tenta un assalto all’arma bianca: Sottil si gioca anche le carte Pafundi e Thauvin, ma i bianconeri riescono di fatto a rendersi pericolosi soltanto con Beto al 57’ e, scoprendosi per cercare il pareggio, rischiano qualcosa di troppo nel finale sulle iniziative in ripartenza dei granata.

MATTEO AIROLDI

MATTEO AIROLDI