Mercoledì 17 Aprile 2024

Milan, Pobega: "Andare in prestito mi è servito. Col Torino partita insidiosa"

Il centrocampista rossonero è l'ex di turno: "Pioli ha creato un’identità precisa e ognuno sa bene ciò che deve fare in campo"

Pobega (ANSA)

Pobega (ANSA)

Milano, 2022 – Rientrato alla base rossonera in estate dopo i prestiti a Ternana, Pordenone, Spezia e Torino, Tommaso Pobega si sta via via conquistando sempre più spazi nel Milan di mister Stefano Pioli: “Andare in prestito mi è servito molto – ha spiegato il giocatore ai microfoni di Milan TV – perché probabilmente non ero ancora pronto appena uscito dalla Primavera. Ogni anno ho fatto un passo avanti, alzando l’asticella e migliorando sempre più. In estate parlando con il club e mister Pioli c’era grande voglia di intraprendere questo cammino insieme. L’emozione è tanta e voglio sfruttare ogni occasione che avrò a disposizione”.

Il Torino

L’obbiettivo è quello di farsi sempre trovare pronto quando chiamato in causa: “Cerco sempre di fare ciò che mi chiede il mister e migliorare anche in allenamento. Pioli ha creato un’identità precisa e ognuno sa bene ciò che deve fare in campo. Un aspetto che aiuta tanto. Io dal canto mio metto a disposizione della squadra le mie qualità”. Adesso testa al match di domenica contro il Torino, sua ex squadra: “Troveremo un Toro voglioso di vincere e far vedere che il lavoro fatto porta frutti. Il Torino è una squadra forte e dovremo affrontarla con concentrazione e attenzione per portare la partita in binari a noi congeniali”. Successivamente si penserà poi al match di mercoledì contro la Dinamo in Champions League: “Dobbiamo tenere separate le due competizioni. Ora pensiamo solo al campionato e al Torino per prolungare la nostra striscia positiva di risultati”.