Lunedì 20 Maggio 2024
GABRIELE SINI
Calcio

Spezia-Verona 0-0, termina in equilibrio lo scontro salvezza

Liguri e scaligeri non riescono a bucare le rispettive difese ed escono con un punto a testa dalla sfida dell'ora di pranzo

Serie A, Spezia-Verona (Ansa)

Serie A, Spezia-Verona (Ansa)

La Spezia, 5 marzo 2023 - Spezia ed Hellas Verona non sono riuscite ad andare oltre allo 0-0, nel primo anticipo della domenica di Serie A. Il lunch match della 25^ giornata, importantissimo per la lotta salvezza, ha visto i liguri e gli scaligeri cercare con convinzione la vittoria, senza però trovarla. Il palo di Nzola rappresenta l'occasione da gol più interessante del match, dal quale le due compagini di Semplici e Zaffaroni escono con un punticino a testa.

Le formazioni titolari

Leonardo Semplici schiera il suo Spezia con il 4-2-3-1. Dragowski protegge i pali, la retroguardia a quattro è comandata da Ampadu e sulle fasce c'è l'energia di Amian e Reca. A centrocampo Bourabia ed Ekdal proteggono la mediana, mentre a Verde, Agudelo e Gyasi è affidato il compito di supportare l'unica punta Nzola. Dall'altra parte Marco Zaffaroni è costretto a sostituire Montipò in porta, con Perilli dal primo minuti. La difesa è a tre con Magnani, Hien e Coppola e il centrocampo vede sulle fasce, a tutto campo, Faraoni e Depaoli. Ngonge e Lazovic lavorano sulla trequarti alle spalle di Gaich.

Primo tempo

Perilli viene subito impegnato da un cross di Agudelo, che controlla in maniera non precisissima. Ekdal effettua un intervento duro su Ngonge, che si rialza ma dopo pochi minuti non sembra più in grado di proseguire. Zaffaroni decide di sostituirlo con Kallon al nono minuto, un k.o importante per l'Hellas. Proprio il nuovo entrato al 10' cerca la porta e non la trova, mentre Lazovic va più vicino al bersaglio due minuti dopo, quando colpisce di destro su assist di Depaoli. Il Verona spinge e, seppur con imprecisione, tenta ancora una conclusione con Gaich. Lo Spezia si affaccia all'area avversaria al quarto d'ora con Verde, che prova ad animare i tifosi di casa ma neanche lui centra la porta. Entrambe le squadre giocano con tanta intensità e i contrasti ruvidi non mancano. Faraoni, al minuto 26, impatta in qualche modo con la spalla sugli sviluppi di un corner; il pallone termina alto. Al 33' c'è la chance più grande, sempre a favore degli scaligeri, che con Gaich vanno vicini al gol grazie ad un'incornata pericolosa che termina larga. Dopo oltre mezz'ora di pressione, gli ospiti cominciano a rifiatare e i liguri tirano la testa fuori dalla propria metà campo.

Secondo tempo

 

Lo Spezia ricomincia con un piglio migliore, ma le occasioni da gol latitano. Reca al minuto 54 cerca di animare il mach con una conclusione da fuori, che viene smorzata da Kallon e parata da Perilli. Dall'altra parte Dragowski ha vita facile su un tiro di Kallon, che non sfrutta al meglio un pallone sanguinoso perso da Bourabia. Sempre il portiere dello Spezia si esalta, stavolta sì in maniera eccelsa, al 67' su Kallon, involatosi in contropiede. Poco dopo, al 73', Nzola è sfortunato e colpisce in pieno il palo. L'arbitro provvede ad espellere Marchetti dalla panchina per proteste al minuto 84, mentre all'88' Perilli compie un miracolo su una conclusione a giro di Amian, deviata in angolo con la mano di richiamo.

Il tabellino del match

Spezia (4-2-3-1): Dragowski; Amian, Ampadu, Nikolaou, Reca; Bourabia, Ekdal; Verde, Agudelo, Gyasi; Nzola. Allenatore: Leonardo Semplici

Hellas Verona (3-4-2-1): Perilli; Magnani, Hien, Coppola; Faraoni, Duda, Tameze, Depaoli; Ngonge, Lazovic; Gaich. Allenatore: Marco Zaffaroni Sostituzioni: 9' Cyril Ngonge out, Yayah Kallon in (Ver); 56' Ondrej Duda out, Oliver Abildgaard in (Ver); 64' Daniele Verde out, Szymon Zurkowski (Spe); Mehdi Bourabia out, Viktor Kovalenko in (Spe); 75' Kevin Agudelo out, Eldor Shomurodov in (Spe); 77' Darko Lazovic out, Simone Verdi in (Ver); 78' Adolfo Gaich out, Kevin Lasagna in (Ver); 78' Marco Davide Faraoni out, Filippo Terracciano in (Ver); 90+4' Emmanuel Quartsin Gyasi out, Daniel Maldini in (Ver). Cartellini gialli: Arkadiusz Reca (Spe), Filippo Terracciano (Ver). Cartellini rossi: Federico Marchetti (Spe). Leggi anche: Monza-Empoli 2-1, decidono Ciurria e Izzo