Zlatan Ibrahimovic ancora titolare nel Milan che sfiderà l'Atalanta
Zlatan Ibrahimovic ancora titolare nel Milan che sfiderà l'Atalanta

Bologna, 24 luglio 2020 – Terzultima giornata di campionato che si appresta ad iniziare, con molte squadre che non hanno più nulla da chiedere a questa stagione. Sarà l’occasione per alcuni tecnici di fare esperimenti già in vista della prossima stagione, senza dimenticarsi di infortuni e squalifiche che continuano a imperversare. Vediamo le probabili formazioni della trentaseiesima giornata.

Milan-Atalanta (venerdì ore 21.45, Sky Calcio)
Pioggia di assenze per Pioli, che perde Conti e Romagnoli per infortunio ed Hernandez e Bennacer per squalifica. Confermato Ibrahimovic al centro dell’attacco. Ipotesi turnover in vista della Champions per Gasperini: Muriel scalpita e può fare rifiatare Zapata, non convocato Ilicic.
Milan (4-2-3-1): Donnarumma; Calabria, Kjaer, Gabbia, Laxalt; Kessiè, Biglia; Saelemaekers, Rebic, Calhanoglu; Ibrahimovic.

Atalanta (3-4-2-1): Gollini; Toloi, Caldara, Sutalo; Hateboer, De Roon, Pasalic, Gosens; Gomez; Malinovskyi, Muriel.


Brescia-Parma (sabato ore 17.15, Sky Calcio)
Lopez conferma la coppia Donnarumma-Torregrossa in attacco, con Martella e Zmrhal sugli esterni. C’è Joronen tra i pali. Nel Parma fuori Brugman per squalifica, al suo posto più Barillà del recuperato Kucka. In attacco tornano dal 1’ sia Gervinho che Kulusevski.
Brescia (4-4-2): Joronen; Semprini, Papetti, Chancellor, Mateju; Zmrhal, Tonali, Dessena, Martella; Torregrossa, Donnarumma.
Parma (4-3-3): Sepe; Laurini, Iacoponi, Alves, Pezzella; Barillà, Grassi, Kurtic; Kulusevski, Caprari, Gervinho.




Genoa-Inter (sabato ore 19.30, Sky Calcio)
Soliti dubbi di formazione per Nicola: Iago è favorito su Behrami per un attacco più pesante, così come Pandev su Favilli per affiancare Pinamonti. Fuori per squalifica Lerager. Nell’Inter out De Vrij per infortunio: ci sarà Ranocchia in difesa con Bastoni e Skriniar. Squalificato Barella in mediana.
Genoa (3-4-1-2): Perin; Goldaniga, Zapata, Masiello; Biraschi, Schone, Jagiello, Criscito; Iago; Pandev, Pinamonti.
Inter (3-4-1-2): Handanovic; Bastoni, Ranocchia, Skriniar; Candreva, Brozovic, Gagliardini, Young; Eriksen; Lautaro, Lukaku.




Napoli-Sassuolo (sabato ore 21.45, Dazn)
Torna Manolas nella difesa di Gattuso al fianco di Koulibaly, mentre in attacco Milik e Mertens sono praticamente alla pari. Spazio a Zielinski in mediana dopo la panchina di Parma. Nel Sassuolo torna Djuricic dal 1’, out Bourabia per squalifica e Boga per infortunio. Qui difesa: Ferrari titolare.
Napoli (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Koulibaly, Manolas, Mario Rui; Ruiz, Demme, Zielinski; Callejon, Mertens, Insigne.
Sassuolo (4-2-3-1): Consigli; Muldur, Marlon, Ferrari, Rogerio; Magnanelli, Locatelli; Haraslin, Djuricic, Berardi; Caputo.




Bologna-Lecce (domenica ore 17.15, Dazn)
Fiducia a Barrow dal 1’ nel Bologna, mentre Sansone potrebbe fare rifiatare Palacio. In difesa spazio a Mbaye al posto dell’infortunato Tomiyasu. Pochi cambi nel Lecce: in mediana spazio a Majer e Barak ai lati di Petriccione, mentre sulla trequarti ci sarà solo uno tra Saponara e Falco.
Bologna (4-2-3-1): Skorupski; Mbaye, Denswil, Danilo, Dijks; Medel, Svanberg; Orsolini, Soriano, Sansone; Barrow.
Lecce (4-3-2-1): Gabriel; Donati, Paz, Lucioni, Rispoli; Barak, Petriccione, Majer; Saponara, Mancosu; Lapadula.




Cagliari-Udinese (domenica ore 19.30, Dazn)
Zenga rilancia Walukiewicz al posto di Klavan in difesa, non si tocca la coppia Simeone-Joao Pedro in attacco. Nell’Udinese tenta un recupero lampo Lasagna, in caso di forfait fiducia a Nestorovski al fianco di Okaka. In difesa out per squalifica Ekong: spazio a Samir.
Cagliari (3-5-2): Cragno; Walukiewicz, Pisacane, Ceppitelli; Mattiello, Nandez, Rog, Ionita, Faragò; Joao Pedro, Simeone.
Udinese (3-5-2): Musso; De Maio, Samir, Nuytinck; Larsen, Fofana, Walace, De Paul, Sema; Okaka, Nestorovski.




Verona-Lazio (domenica ore 19.30, Sky Calcio)
Juric ritrova Amrabat dopo la squalifica, affiancherà Veloso in mediana. Sulla trequarti può tornare Zaccagni, in attacco scalpita Di Carmine. Nella Lazio Correa verso il rientro da titolare: è favorito su Caicedo. Out Lazzari per squalifica, ci sarà Marusic sulla destra.
Verona (3-4-2-1): Silvestri; Rrahmani, Empereur, Gunter; Lazovic, Veloso, Amrabat, Faraoni; Pessina, Zaccagni; Salcedo.
Lazio (3-5-2): Strakosha; Luiz Felipe, Acerbi, Patric; Marusic, Milinkovic, Parolo, Luis Alberto, Jony; Correa, Immobile.




Roma-Fiorentina (domenica ore 19.30, Sky Calcio)
Dopo il turnover con la Spal Fonseca rilancia i titolarissimi: dentro Dzeko e Mkhitaryan in attacco, così come Veretout in mediana. Nella Fiorentina non riposa Ribery, con lui più Vlahovic di Cutrone. Sempre out per infortunio Dragowski: ci sarà Terracciano tra i pali. Squalificato Castrovilli.
Roma (3-4-2-1): Pau Lopez; Kolarov, Smalling, Mancini; Spinazzola, Diawara, Veretout, Peres; Mkhitaryan, Pellegrini; Dzeko.
Fiorentina (3-5-2): Terracciano; Milenkovic, Pezzella, Caceres; Chiesa, Duncan, Pulgar, Ghezzal, Lirola; Vlahovic, Ribery.




Spal-Torino (domenica ore 19.30, Sky Calcio)
Di Biagio rilancia Petagna dal 1’ al fianco di Di Francesco, favorito su Floccari. In difesa fuori per squalifica Bonifazi: spazio a Salamon al suo posto. Nel Torino Izzo recupera dall’infortunio e si gioca una maglia con Lyanco, mentre sugli esterni ci saranno Ansaldi e Aina, stagione finita per De Silvestri.
Spal (4-4-2): Letica; Cionek, Vicari, Salamon, Reca; Strefezza, Missiroli, Dabo, D’Alessandro; Di Francesco, Petagna.
Torino (3-4-3): Sirigu; Bremer, N’Koulou, Izzo; Ansaldi, Rincon, Meitè, Ansaldi; Verdi, Belotti, Zaza.




Juventus-Sampdoria (domenica ore 21.45, Sky Calcio)
Sarri sceglie Cuadrado e non Danilo da terzino destro, solito ballottaggio Bernardeschi-Douglas Costa in avanti. Torna Pjanic in regia. Nella Sampdoria spazio a Quagliarella dal 1’, stavolta può rifiatare Gabbiadini. Rientra Tonelli in difesa dopo l’infortunio, out Colley per squalifica.
Juventus (4-3-3): Szczesny; Cuadrado, De Ligt, Bonucci, Alex Sandro; Rabiot, Bentancur, Pjanic; Bernardeschi, Dybala, Ronaldo.
Sampdoria (4-4-2): Audero; Bereszynski, Tonelli, Yoshida, Augello; Linetty, Depaoli, Thorsby, Jankto; Quagliarella, Bonazzoli.