Mercoledì 29 Maggio 2024
GIUSY ANNA MARIA D'ALESSIO
Calcio

Serbia-Italia, amichevole per l'Under 21: probabili formazioni e dove vederla in streaming

Niente diretta tv per la formazione di Nicolato dopo la rottura tra Rai e Federazione, con quest'ultima che autoprodurrà l'evento

Paolo Nicolato (Ansa)

Paolo Nicolato (Ansa)

Roma, 23 marzo 2023 - Con lo scenario degli Europei di categoria, in programma dal 21 giugno all'8 luglio tra Romania e Georgia, ormai già cristallizzato, per l'Italia Under-21 c'è spazio solo per gli ultimi test da sbrigare prima di tuffarsi nell'evento più atteso. Per gli azzurri, inseriti nel Gruppo D insieme a Norvegia, Svizzera e Francia, si comincia dall'amichevole contro la Serbia, in programma alle 18 di venerdì 24 marzo a Backa Topola.

Le probabili formazioni

Serbia (4-3-3): Micovic; Bjekovic, Drezgic, Lukic, Rogan; Mitrovic, Ivezic, Belic; Ajdinovic, Durasovic, Pantovic. Allenatore: Stevanovic Italia (4-3-3): Carnesecchi; Bellanova, Okoli, Pirola, Udogie; Fagioli, Ricci, Bove; Cancellieri, Colombo, Baldanzi. Allenatore: Nicolato

Orario e dove vedere la partita

Il recente mancato rinnovo del contratto tra la Rai, che aveva offerto il 50% in meno rispetto al precedente accordo, e la FIGC significa che le partite dell'Under 21 e della Nazionale femminile non saranno visibili in tv. Sarà quindi proprio la Federazione ad autoprodursi gli eventi: il tutto in attesa di possibili novità in caso di una sempre più probabile riorganizzazione in seno alla Rai voluta dai piani altissimi del Governo. Se ne saprà di più nei prossimi mesi. Intanto, la partita tra Serbia Under-21 e Italia Under-21 (fischio d'inizio alle 18) sarà visibile in diretta streaming tramite dispositivi mobili come tablet, smartphone, PC e notebook sul portale ufficiale della FIGC e sui profili social (Facebook, Twitter, Instagram, YouTube e TikTok) della Nazionale.

Qui Italia

La mancata copertura televisiva, che si estenderà anche alle esclusive da Coverciano per quanto riguarda l'Italia di Roberto Mancini, non è di certo l'unico problema che assilla il movimento Under-21 e in generale il calcio azzurro giovanile. L'allarme l'ha lanciato nei mesi scorsi proprio il ct della Nazionale maggiore: mancano gli attaccanti. E puntualmente gli ha fatto eco Paolo Nicolato, che la prossima estate andrà anche a caccia di uno dei 4 pass a disposizione delle squadre europee messi in palio dal torneo che si giocherà tra Romania e Georgia per volare alle Olimpiadi di Parigi 2024. Per farlo Nicolato dovrà innanzitutto uscire indenne da un girone di fuoco ma, prima ancora, lavorare sulla squadra a cui affidarsi per un evento sentitissimo all'interno di una Federazione che sta lavorando a un restyling non solo per quanto riguarda gli aspetti mediatici. Il primo dei due test amichevoli metterà di fronte all'Italia Under-21 i pari età della Serbia, che non parteciperanno alla kermesse estiva. Non senza defezioni dall'infermeria (l'ultima è quella di Cambiaso), Nicolato lancerà tra i pali Carnesecchi, protetto da Bellanova, Okoli, Pirola e Udogie. A centrocampo giocheranno Fagioli, Ricci e Bove, mentre in attacco Colombo sarà assistito da Cancellieri e Baldanzi.

Qui Serbia

Il ciclo della Serbia-Under 21 si chiuderà senza l'onore del pass per l'Europeo di categoria. Goran Stevanovic, davanti al pubblico amico, vuole comunque regalarsi un risultato di prestigio schierando Micovic tra i pali e la linea composta da Bjekovic, Drezgic, Lukic e Rogan a sua protezione: a centrocampo spazio al trio Mitrovic-Ivezic-Belic, mentre in attacco toccherà a Ajdinovic, Durasovic e Pantovic.

Leggi anche - Sci, doppietta Brignone agli assoluti italiani