Venerdì 24 Maggio 2024
YAHYA ACERBI
Calcio

Sampdoria e Genoa, le due facce di Genova

La prima rischia la retrocessione, la seconda è sempre più vicina al ritorno in Serie A

Tifosi del Genoa

Tifosi del Genoa

Ricordiamo tutti la varietà di emozioni succedutesi a Genova lo scorso anno. Dalle lacrime dei rossoblù per la retrocessione alla gioia dei blucerchiati per la disfatta dei cugini, con tanto di sfottò e “funerali” in giro per la città. A distanza di un anno la scena potrebbe ripetersi ma a parti inverse.

Questa volta i festeggiamenti potrebbero essere dei tifosi del Grifone, con la squadra sempre più vicina alla promozione in Serie A, mentre la Sampdoria sembra destinata alla discesa nella categoria cadetta con la zona salvezza distante 10 punti e la speranza di rimanere in Serie A sempre più lontana.

Anche l’anno prossimo probabilmente dovremo rinunciare al derby della Lanterna, uno dei più caldi e storici, in una città che vive di calcio e passione. La differenza con le altre città sta nel fatto che mentre a Roma e Milano ad esempio il tifo si può bene o male identificare in zone d’appartenenza, con Milano e Roma Nord associabili a Inter e Lazio e Milano e Roma Sud associabili a Milan e Roma, a Genova ogni balcone porta il proprio stendardo dando vita a una rivalità tra vicini di casa.

Dalla stagione 2007/2008 alla scorsa (2021/22) il derby della Lanterna è stato protagonista nel campionato di Serie A: in certe occasioni per sogni europei, spesso per inseguire la salvezza, ma a prescindere dalle ambizioni delle due squadre sempre carico di emozioni agonismo e intensità. Il percorso inverso sembra quasi certo e il campionato maggiore è pronto a riabbracciare il Genoa e a salutare la Sampdoria. Siamo sicuri quindi che gli sbeffeggiamenti e i “funerali” dell’anno scorso verranno ripagati a parti inverse, ma chissà se anche chi si trova dalla parte in festa della città sotto sotto non rimpianga il fatto che anche l’anno prossimo non si giocherà il derby.

È certo che una città come Genova meriti di essere rappresentata nel campionato maggiore da almeno una delle sue due squadre e seppur in un momento di difficoltà entrambe si son prese in carico l’onere, a intermittenza, di adempiere a questo compito. A Genova la lanterna rimarrà spenta per almeno un’altra stagione.