Zaniolo esulta dopo la doppietta al Porto (Lapresse)
Zaniolo esulta dopo la doppietta al Porto (Lapresse)

Roma, 12 febbraio 2019 - In questa serata di ottavi di Champions League la Roma porta a casa due risultati importanti. Il primo è la vittoria per 2 reti a 1 contro il Porto. Il secondo è la conferma di avere tra le proprie fila un calciatore giovane e decisivo come Zaniolo, autore di entrambe le reti del vantaggio romanista. Il gol subito nel finale non permette ai giallorossi di essere sereni sul passaggio del turno ma consente, comunque, di disputare un match di ritorno da un risultato positivo.

Roma-Porto 2-1, rivivi la diretta

image

FORMAZIONI - I giallorossi scendono in campo con un 4-3-3 con Mirante in porta, in difesa Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov mentre a centrocampo ci sono Cristante, De Rossi, Pellegrini e a gestire le azioni d’attacco Di Francesco sceglie Zaniolo, Dzeko, El Shaarawy. Anche il Porto di Conceincao sceglie il 4-3-3 formato da Casillas in porta, Éder Militão, Felipe, Pepe, Alex Telles sulla linea difensiva, Herrera, Danilo Pereira, Otávio a centrocampo e Fernando Andrade, Tiquinho Soares e Brahimi in attacco. 

PRIMO TEMPO: POCHE EMOZIONI - La prima metà del match non regala troppe emozioni agli spettatori dell’Olimpico. Le squadre si studiano ma vanno in affondo solo con difficoltà. Il primo fulmine arriva al 30° dai piedi di Fernando: Otavio serve il centravanti in area che con una girata improvvisa sul primo palo prova a sorprendere Mirante che però si fa trovare pronto e reattivo per la parata. Dopo 8 minuti sono i tifosi della Roma a sussultare per un clamoroso palo di Edin Dzeko. Il centravanti bosniaco viene lanciato da Federico Fazio, Dzeko controlla in area e calcia di potenza ma il legno della porta di Casillas gli nega la gioia del goal. Un primo tempo estremamente tattico vede le due squadre andare negli spogliatoi sul punteggio di zero a zero, risultato specchio di un primo tempo poco emozionante.

SECONDO TEMPO: ZANIOLO SHOW - Le emozioni che hanno latitato nel primo tempo si vivono tutte nella seconda metà della gara. I primi ad andare vicino alla rete sono gli uomini di Conceincao. Al 57° Danilo Pereira raccoglie un pallone di Telles da angolo ma manda di pochissimo a lato della porta di Mirante. La Roma però si sveglia grazie a una doppia occasione di Lorenzo Pellegrini che mette in difficoltà Casillas che però gli nega il goal. Il portiere spagnolo nulla può tre minuti dopo contro l’incursione di Zaniolo. Artefice della rete è Edin Dzeko che serve il compagno in area, Zaniolo controlla bene e con un destro a incrociare batte Casillas mettendo a segno la sua prima rete in Champions League. Dopo solo sei minuti Zaniolo raddoppia, Dzeko colpisce il palo e la giovane promessa giallorossa sul tap in infilza la rete di Casillas. La gara si accende e il Porto prova a recuperare e al 79esimo Adrián López raccoglie una conclusione sporca di Tiquinho e con un tiro secco batte Mirante. Ultimi minuti molto concitati con le due squadre che si allungano molto scoprendosi. Il risultato però non cambia, il passaggio del turno si deciderà il Portogallo.

Tabellino

Roma (4-3-3): Mirante; Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov; Cristante, De Rossi, Pellegrini (38' st Nzonzi); Zaniolo (42' st Santon), Dzeko, El Shaarawy (45' st Kluivert). In panchina: Olsen, Juan Jesus, Marcano, Pastore. Allenatore Di Francesco. 

Porto (4-4-2): Casillas; Militao, Felipe, Pepe, Telles; Brahimi (23' st Adrian), Danilo, Herrera , Otavio (39' st Hernani); Fernando (31' st Andre Pereira), Soares. In panchina: Vana, Maxi Pereira, Bruno Costa, Torres. Allenatore Conceiçao. 

Arbitro: Makkelie (Olanda) 

Reti: 25' st Zaniolo, 31' st Zaniolo, 34' st Lopez

Note - Ammoniti: El Shaarawy e Herrera. Angoli: 2-1. Recupero: 1' pt, 5' st.