Mourinho avanza la sua prima richiesta di mercato
Mourinho avanza la sua prima richiesta di mercato

Roma, 31 maggio 2021- Il mercato della Roma è già entrato nel vivo anche se non è stato presentato ancora il suo protagonista principale: Jose Mourinho infatti non è ancora atterrato nella capitale e prima di cominciare il suo lavoro a Trigoria i giallorossi hanno deciso di organizzare una festa in suo onore per presentarlo alla stampa e ai nuovi tifosi.

Un grande evento in una data importante

Di sicuro la presentazione di Mourinho non si terrà allo Stadio Olimpico, scenario delle partite dell'Italia al prossimo Europeo. E per un personaggio come l'allenatore portoghese serve uno scenario ancora più importante: ecco perché la società aveva pensato di organizzare una grande festa alla Terme di Caracalla, uno scenario suggestivo e perfetto per un evento del genere con il quale i Friedkin proveranno a stupire tutti. Neanche la data è lasciata al caso, dato che la Roma aveva pensato di tenere la presentazione del nuovo allenatore il prossimo 17 giugno, anniversario del titolo vinto dai giallorossi nel 2001 che diventa un buon auspicio anche per il lavoro futuro di Mourinho.

Mercato, obiettivo Boateng

Dopo la festa ci sarà tanto da sistemare nelle stanze di Trigoria dove l'allenatore dovrà preparare al meglio la prossima stagione e gestire la squadra anche in vista della Conference. I temi più caldi per la Roma restano quelli del mercato, con la situazione attaccante ancora da risolvere e qualche esubero da piazzare in altre squadre per avere più soldi a disposizione da investire su nuovi rinforzi. Ma a quanto pare lo stesso Mourinho ha cominciato ad avanzare proposte di mercato: si tratta di Jerome Boateng, vecchio pupillo dai tempi in cui allenava il Manchester United. Il giocatore ha da poco salutato il Bayern Monaco ed è pronto a cominciare una nuova avventura. La presenza del portoghese sulla panchina della Roma potrebbe convincerlo ad approdare in Italia a discapito del Monaco, la squadra che attualmente sta spingendo di più per averlo a disposizione per la prossima stagione.

Leggi anche - Real Madrid, Zidane dopo l'addio: "Niente fiducia da parte del club"