Venerdì 24 Maggio 2024
FRANCESCO BOCCHINI
Calcio

Qualificazioni Euro 2024: risultati e classifiche dopo la terza serata

Concluso il programma della prima giornata, al via la seconda tornata di incontri: in campo oltre all'Italia anche l'Inghilterra contro l'Ucraina

L'esultanza della Spagna dopo la rete di Dani Olmo contro la Norvegia

L'esultanza della Spagna dopo la rete di Dani Olmo contro la Norvegia

Milano, 26 marzo 2023 - Si è completato il quadro degli appuntamenti della prima giornata delle qualificazioni a Euro 2024. Da segnalare le nette vittorie centrate da Svizzera, Spagna e Scozia. Successi anche per Romania e Turchia, mentre la Croazia si è fatta bloccare sull'1-1 dal Galles. Stesso risultato fra Israele e Kosovo. Oggi va a cominciare il secondo turno: otto le partite previste, fra le quali quella dell'Italia a Malta. Nello medesimo girone, l'Inghilterra ospita l'Ucraina. Il programma verrà poi concluso con le otto sfide in calendario per domani e le sette di martedì. Dopodiché, le qualificazioni ripartiranno dagli impegni di settembre. 

Tutti i risultati

Girone A: Scozia-Cipro 3-0 (McGinn 21', McTominay 87' e 93'), Spagna-Norvegia 3-0 (Dani Olmo 13', Joselu 83' e 85')

Girone B: Gibilterra-Grecia 0-3 (Masouras 2', Siopis 45', Bakasetas 58'), Francia-Olanda 4-0 (Griezmann 2', Upamecano 8', Mbappé 21' e 88')

Girone C: Italia-Inghilterra 1-2 (Retegui 56'; Rice 13', Kane 44'); Macedonia del Nord-Malta 2-1 (Elmas 66', Curlinov 72'; Yankam 85')

Girone D: Armenia-Turchia 1-2 (aut. Kabak 10'; Kokcu 34', Akturkoglu 64'), Croazia-Galles 1-1 (Kramaric 28'; Broadhead 93')

Girone E: Moldavia-Isole Far Oer 1-1 (Nicolaescu 86'; Mikkelsen 28'), Repubblica Ceca-Polonia 3-1 (Krejci 1', Cvancara 3', Kuchta 64'; Szymanski 87') Girone F: Austria-Azerbaigian 4-1 (Sabitzer 28' e 50', 30' Gregoritsch, Baumgartner 69'; Makhmudov 64'), Svezia-Belgio 0-3 (Lukaku 35', 49' e 83') Girone G: Bulgaria-Montenegro 0-1 (Krstovic 70'), Serbia-Lituania 2-0 (Tadic 16', Vlahovic 53') Girone H: Kazakistan-Slovenia 1-2 (Samorodov 23'; Brekalo 47', Vipotnik 78'); Danimarca-Finlandia 3-1 (Hojlund 21', 82' e 93'; Antman 53'); San Marino-Irlanda del Nord 0-2 (Charles 24' e 55')

Girone I: Israele-Kosovo 1-1 (Don Peretz 56'; aut. Eli Dasa 36'), Bielorussia-Svizzera 0-5 (Steffen 4', 17' e 29', Xhaka 62', Amdouni 65'), Andorra-Romania 0-2 (Dennis Man 34', Denis Alibec 49') Girone J: Slovacchia-Lussemburgo 0-0; Portogallo-Liechtenstein 4-0 (Cancelo 8', Bernardo Silva 47', Ronaldo 51' e 63'); Bosnia ed Erzegovina-Islanda 3-0 (Krunic 14' e 40', Dedic 63')

Le classifiche

Girone A: Spagna e Scozia; Cipro, Norvegia e Georgia 0 *una partita in meno

Girone B: Francia e Grecia 3; Gibilterra, Olanda e Irlanda* 0 *una partita in meno Girone C: Inghilterra e Macedonia del Nord 3; Italia, Malta e Ucraina* 0 *una partita in meno

Girone D: Turchia 3; Croazia e Galles 1; Armenia e Lettonia* 0 *una partita in meno Girone E: Repubblica Ceca 3; Moldavia e Isole Far Oer 1; Polonia e Albania* 0 *una partita in meno Girone F: Austria e Belgio 3; Svezia, Azerbaigian ed Estonia* 0 *una partita in meno Girone G: Serbia e Montenegro 3; Bulgaria, Lituania e Ungheria* 0 *una partita in meno Girone H: Danimarca, Irlanda del Nord e Slovenia 3, Kazakistan, San Marino e Finlandia 0

Girone I: Svizzera e Romania 3; Israele e Kosovo 1; Andorra e Bielorussia 0 Girone J: Portogallo e Bosnia ed Erzegovina 3; Slovacchia e Lussemburgo 1; Islanda e Liechtenstein 0

Il programma delle partite di oggi

Girone C: Inghilterra-Ucraina (domenica 26 marzo, ore 18), Malta-Italia (domenica 26 marzo, ore 20:45)

Girone H: Kazakistan-Danimarca (domenica 26 marzo, ore 15), Slovenia-San Marino (domenica 26 marzo, ore 18), Irlanda del Nord-Finlandia (domenica 26 marzo, ore 20:45)

Girone J: Liechtenstein-Islanda (domenica 26 marzo, ore 18), Slovacchia-Bosnia ed Erzegovina (domenica 26 marzo, ore 20:45), Lussemburgo-Portogallo (domenica 26 marzo, ore 20:45)

Qui Italia

Niente Lorenzo Pellegrini per Malta-Italia. Il calciatore della Roma non è stato convocato, al pari di Pafundi e Buongiorno. Gnonto vestirà la numero 10. “Mi aspetto una gara difficile – avverte Roberto Mancini in conferenza stampa - queste gare lo sono tutte e se non riesci a sbloccarle un po' di difficoltà viene fuori. Malta è una squadra cambiata molto, a livello tattico con Mangia si è evoluta. È migliorata tanto, si sanno difendere bene e fanno bene il contropiede. Il quinto di destra è molto bravo, così come la loro mezzala sinistra. Ma dipenderà molto da noi”. Il ct torna poi sulla gara di Napoli: “Dopo tante partite contro l'Inghilterra poteva starci anche una sconfitta. Domani vogliamo essere quelli che siamo stati con l'Inghilterra nella ripresa, in parte anche nel primo tempo, cercando di essere più precisi in zona gol e più attenti in qualche situazione". Con due gare a distanza di tre giorni inevitabile pensare a qualche novità nell’undici titolare: “Per via della stanchezza cambieremo diversi giocatori”, preannuncia Mancini, non escludendo che Retegui possa rigiocare dal primo minuto: “Merita la conferma, ma come altri va valutato a livello fisico. Domani decideremo. Lo seguivamo da tanto tempo e forse non ci abbiamo visto male dal momento che anche diversi club italiani lo seguono. E' un ragazzo giovane, sveglio, vuole diventare un grande attaccante. Ha avuto delle difficoltà giovedì sera, ma poi ha realizzato un gol non semplice. Può migliorare molto nei prossimi mesi. Tonali e Cristante? Possono essere della partita”.

Il calendario degli Azzurri

Malta-Italia (domenica 26 marzo) Macedonia del Nord-Italia (sabato 9 settembre) Italia-Ucraina (martedì 12 settembre) Italia-Malta (sabato 14 ottobre) Inghilterra-Italia (martedì 17 ottobre) Italia-Macedonia del Nord (venerdì 17 novembre) Ucraina-Italia (lunedì 20 novembre)

Il regolamento delle qualificazioni

Ma come funzionano le qualificazioni? Le 53 selezioni presenti al sorteggio di Francoforte sono state suddivise in sette gironi da cinque squadre e tre gironi da sei. Le dieci vincitrici dei gironi e le dieci seconde classificate si qualificheranno direttamente per la fase finale dell'Europeo, mentre gli ultimi tre posti saranno assegnati nel marzo 2024 attraverso i playoff (semifinali e finali). Si qualificheranno agli spareggi 12 nazionali, che si contenderanno il pass per la fase finale dell’Europeo affrontando tre percorsi separati da quattro squadre ciascuno. Ad accedere agli spareggi saranno le vincitrici dei gironi di Nations League (dalla Lega A alla Lega C) a meno che non si siano già qualificate per la fase finale del torneo direttamente dalla fase a gironi dell’Europeo. Se una vincitrice dei gironi della Nations League delle Leghe A, B e C si è qualificata direttamente per la fase finale, accederà ai playoff la squadra successiva meglio piazzata nella classifica della lega in questione.

L'albo d'oro degli Europei

Francia 1960 — Unione Sovietica Spagna 1964 — Spagna Italia 1968 — Italia Belgio 1972 — Germania Ovest Jugoslavia 1976 — Cecoslovacchia Italia 1980 — Germania Ovest Francia 1984 – Francia Germania Ovest 1988 – Olanda Svezia 1992 – Danimarca Inghilterra 1996 — Germania Belgio e Olanda 2000 — Francia Portogallo 2004 — Grecia Austria e Svizzera 2008 — Spagna Polonia e Ucraina 2012 – Spagna Francia 2016 – Portogallo Euro 2020 – Italia

Leggi anche: Inter, è caccia ad un difensore e un attaccante