Lunedì 17 Giugno 2024
PAOLO GRILLI e MATTIA TODISCO
Calcio

Inter-Juventus, le pagelle della semifinale di Coppa Italia

La squadra di Inzaghi gioca una partita brillante e merita la qualificazione all’ultimo atto. Solo Perin e Di Maria si salvano tra i bianconeri

Inter-Juventus

Inter-Juventus

Milano, 26 aprile 2023 – L’Inter vola in finale di Coppa Italia. È una rete di Federico Dimarco a decidere la semifinale di ritorno contro una Juventus brutta e lenta. La squadra di Inzaghi si giocherà il trofeo contro la vincente della sfida tra Fiorentina e Cremonese.

Pagelle Inter

ONANA 6,5. Sporca i guantoni sul destro velenoso di Kostic. Perfetto nelle uscite, alte e basse.

DARMIAN 6,5. Attento a non lasciare scoperta la zona di competenza per non favorire l’azione di Chiesa e Kostic. Missione compiuta.

ACERBI 7. Tante respinte di testa. Contiene Chiesa anche in velocità.

BASTONI 6,5. Di Maria ha una gamba differente e tecnica a sufficienza per far male. Lo tiene al meglio.

DUMFRIES 6,5. Quando ha campo accende i motori e va a un passo dall’assist vincente per Martinez.

BARELLA 6,5. Un’assistenza meravigliosa in verticale per Dimarco in occasione dell’1-0.

CALHANOGLU 6. Regia pulita, senza strafare, stando attento a non lasciare incustodita la fetta di campo davanti alla difesa.

MKHITARYAN 6,5. I suoi strappi sono un cambio di ritmo, in difesa sporca tante traiettorie, Perin gli nega il 2-0.

DIMARCO 7. Taglia centralmente coi tempi giusti e davanti a Perin gli basta un tocco per andare a segno.

DZEKO 6,5. Sulle palle alte ne prende parecchie, ma non ha modo di concludere. Segna un gran gol, ma è fuorigioco.

MARTINEZ 6. Il suo pressing è efficace e gli frutta una buona occasione: la calcia a lato e fa lo stesso poco dopo. Manca nell’ultimo metro.

ALL. INZAGHI 7. La prima vittoria stagionale contro la Juve arriva al momento giusto. Seconda finale di Coppa Italia consecutiva, conquistata di misura contro il collega più celebre per il "corto muso”.

Lukaku 5,5. Una palla persa, una sgridata a Dumfries che non gli dà palla. E tanta lotta.

Brozovic 6,5. Ottimo impatto sulla gara, soprattutto per l’interdizione.

Gosens 6. Sbaglia un cross abbordabile con l’area piena e sciupa una buona chance.

Correa 5,5. Non riesce a incidere granché quando ha palla fronte alla porta.

Gagliardini sv.

Voto squadra 7

Pagelle Juventus

PERIN 7. Reattivo in almeno tre occasioni, sul gol può poco ma è superbo su Mkhitaryan.

BREMER 5. Si perde Dimarco sull’1-0 ed è facile alla svista. Il meteo prevedeva per lui molte meno nuvole, Dzeko lo porta a scuola.

BONUCCI 5,5. Un ritorno da titolare sofferto e senza gloria, disseminando più incertezze che garanzie.

ALEX SANDRO 4,5. Barella lo beffa e trova l’assist, ed è solo il primo di numerosi errori. Serata da anello debole della difesa.

DE SCIGLIO 5,5. Dimarco è un cliente difficile e a tratti va in affanno. Spreca una discreta occasione di testa.

MIRETTI 5,5. Si appiccica a Calha, in costruzione può usare solo le marce basse.

LOCATELLI 5. Dopo partite di livello, sbanda non poco fra Calha e Miki.

RABIOT 5. Serviva uno come lui nella battaglia, e invece si perde negli inseguimenti assentandosi in costruzione.

KOSTIC 5,5. Uno dei meno timidi della Juve, il suo destro da fuori è la maggiore chance dei bianconeri della partita.

DI MARIA 6. Un paio di slalom che onorano un palcoscenico del genere. Sorprendente come la squadra non si connetta al suo estro.

CHIESA 5. Da prima punta è inibito, solo e inefficace: quarantena a San Siro. Nel 4-3-3 della ripresa ritrova un po’ di vigore.

ALL. ALLEGRI 4,5. Mischia troppo le carte, anche a gara in corso, confondendo sopratutto la difesa. E l’Inter banchetta contro una squadra senza bussola che mai si fa pericolosa. Solo nella ripresa una timida reazione, ormai da copione.

Milik 5,5. Prova almeno a ricollegare l’attacco al resto della squadra.

Paredes 5. Non riesce proprio a farsi notare.

Danilo 6. Sempre solido.

Pogba sv.

Voto squadra 4,5.