Neymar e Messi, compagni di squadra ai tempi del Barcellona

Milano, 16 maggio 2018 - Neymar al Real Madrid è il grande sogno di Florentino Perez, presidente delle Merengues. A prescindere dal fatto che i Blancos vincano o meno la Champions, è annunciata una semi-rivoluzione in casa dei campioni d'Europa in carica. Specie in avanti, dove Bale e Benzema potrebbero lasciare Madrid. Se entrambi dovessero dire addio, l'altro obiettivo oltre a una prima punta di peso (Kane e Lewandowski i nomi più gettonati) sarebbe proprio O Ney, che lascerebbe così Parigi dopo appena una stagione. La tentazione da parte del brasiliano esiste eccome: il Psg appare ancora troppo poco per le ambizioni del talento dell'ex Barcellona.

Dal canto suo, il Real ha la forza economica di lanciare l'assalto al fenomeno verdeoro, annunciato come una delle grandi stelle del prossimo Mondiale. Per strapparlo alla società del presidente Nasser Al-Khelaifi (che si è detto certo al 2000% del fatto che Neymar non si muova), i madrileni sono disposti a pagare fino a 600 milioni fra cartellino e ingaggio. Una cifra folle per un trasferimento che sarebbe altrettanto clamoroso. Specie per Lionel Messi, rimasto amico di O Ney anche dopo l'addio del brasiliano al Barca. "Vederlo con la maglia del Real sarebbe terribile, per tutto quello che lui ha fatto nel Barcellona - racconta l'argentino a TyCSports - Rappresenterebbe un colpo molto forte anche perché rinforzerebbe il Real. Ho parlato con lui e sa cosa penso".

Innegabile però il fascino di vedere uno contro l'altro nel Clasico i due fenomeni sudamericani, che potrebbero fronteggiarsi con le rispettive Nazionali già quest'estate in Russia.