Domenica 16 Giugno 2024
GIUSY ANNA MARIA D'ALESSIO
Calcio

Napoli, pronto il rinnovo di Kvaratskhelia: i dettagli e le cifre

Tanti i club in lizza per il georgiano, che piace in particolare al Real: De Laurentiis non cede e studia le contromosse

Khvicha Kvaratshelia (Ansa)

Khvicha Kvaratshelia (Ansa)

Napoli, 28 febbraio 2023 - Con lo scudetto sempre più vicino anche dal punto di vista dei calcoli matematici, il Napoli può pensare fin da adesso al futuro: un futuro in cui verosimilmente si ripartirà dagli stessi protagonisti della calvacata vincente di questa stagione.

I due da blindare

La certezza numero uno si chiama Luciano Spalletti, pronto a essere blindato da una sorta di doppio rinnovo: quello automatico appannaggio del club già previsto nell'attuale contratto e l'altro, ancora da negoziare ma già nella testa di Aurelio De Laurentiis, per prolungare il sodalizio fino al 2025. Sistemata la prima casella, la più importante, nell'ufficio del patron si presenteranno presto altre questioni da risolvere: su tutte il rinnovo dei pezzi grossi della rosa. Al riguardo i nomi che saltano subito alla mente sono due: Victor Osimhen e Khvicha Kvaratskhelia. La scadenza più vicina (2025) apparentemente sembra dare priorità al nigeriano, ma gli eventuali costi dell'operazione, correlati agli altrettanto eventuali introiti derivanti da una cessione monstre dopo un'annata del genere, disegnano un altro scenario. Scenario in cui la priorità va a Kvara, ad oggi legato al Napoli fino al 2027 con un contratto non particolarmente idoneo a resistere alle numerose offerte che arriveranno quest'estate sulla scrivania di De Laurentiis, il fautore insieme alla sapiente regia di Cristiano Giuntoli di un'intuizione sul mercato che adesso va protetta con tutte le forze.

Le cifre del rinnovo

Da qui la priorità al georgiano, l'emblema del sempre più probabile scudetto degli azzurri. In caso di titolo saranno tanti gli elementi della rosa a meritare un premio: su tutti proprio Kvaratskhelia, che a inizio luglio vedrà il suo attuale accordo allungarsi di un ulteriore anno e lo stipendio lievitare fino a 2,5 milioni. Il tutto con buona pace dei tanti club interessati alla rivelazione del campionato, i cui numeri sono arrivati fino alla Spagna, con il Real Madrid intenzionato a regalarsi un rinforzo di qualità degno dei tanti fenomeni passati negli anni sul prato del Bernabeu. Il Napoli non è d'accordo e lo dimostrerà fornendo una prova di forza a tutti: agli squadroni di norma più desiderati dai giocatori, ai tifosi e soprattutto a Spalletti, che a sua volta nei prossimi mesi metterà sul tavolo le proprie richieste per rinnovare. La prima, la più importante, è mantenere la competitività di una squadra che tra un anno sarà chiamata a confermare i fasti odierni per non relegarli nell'ambito di un campionato anomalo.

Leggi anche - Cremonese-Roma 2-1