Giovedì 13 Giugno 2024
FRANCESCO BOCCHINI
Calcio

Napoli-Juventus, Allegri: "Molto più importante per loro che per noi"

Le parole del tecnico bianconero alla vigilia dello scontro diretto in casa dei partenopei

Massimiliano Allegri

Massimiliano Allegri

Torino, 12 gennaio 2023 - "La partita di domani non è decisiva, ma è importante. Molto più per il Napoli che per noi, dato che vincendo avrebbe la possibilità di chiudere il girone d'andata a quota 50 punti". Alla vigilia della trasferta al Maradona, Massimiliano Allegri prova a mettere pressione sulla capolista della Serie A, definita dallo stesso allenatore della Juventus "la squadra al momento più forte, perché la classifica racconta questo". Classifica che allo stesso tempo dice anche in casa dei partenopei andrà in scena uno scontro diretto che, dovesse chiudersi con un successo esterno, ravviverebbe ancor di più la lotta Scudetto. "Dovremo giocare con grande tecnica e intensità - sottolinea il tecnico bianconero - Servirà poi entusiasmo e la voglia di scendere in campo in una gara così. Due mesi fa nessuno pensava che la Juventus arrivasse a questo appuntamento in queste condizioni". 

Il punto sugli infortunati

Invece, dopo le tremende difficoltà iniziali, la Vecchia Signora ha rialzato la testa, inanellando otto vittorie consecutive in campionato. Una striscia che l'ha spinta fino al secondo posto, a -7 dalla vetta. "La squadra sta abbastanza bene, siamo in buone condizioni. L'atteggiamento è cambiato e adesso bisogna continuare su questa strada. I risultati fino ad oggi sono stati buoni, non pensiamo ai punti persi. Occorre proseguire nel percorso di crescita, visto che ci sono tante cose da migliorare". Per farlo, Allegri presto avrà finalmente a disposizione l'intera rosa. "I rientri degli infortunati sono imminenti: per l'Atalanta qualcuno tornerà e forse Cuadrado già per il Monza ci sarà, visto che si allenerà con la squadra da martedì". 

"Spalletti il migliore"

Nel frattempo, Allegri può già contare su un Federico Chiesa che piano piano sta tornando ai suoi livelli. "Sono felice dei progressi che sta compiendo. Federico titolare domani? Oggi valuterò in allenamento e deciderò la formazione. I punti guadagnati nei secondi tempi? Se cresciamo nella ripresa vuol dire che stiamo bene fisicamente. Ma domani sarà una partita diversa. Affrontiamo una squadra forte tecnicamente e ben allenata: Spalletti è il migliore ad allenare e a insegnare. Non abbiamo ancora preparato nulla di particolare, oggi sistemeremo un paio di cose. Sicuramente sarà una serata bellissima in uno stadio pieno di persone". 

Leggi anche: Coppa Italia, il Torino elimina il Milan