Martedì 21 Maggio 2024
MATTEO AIROLDI
Calcio

Milan, Pioli: "Critiche giuste ma il campionato è lungo. Dobbiamo fare qualcosa di più"

Il tecnico rossonero ha parlato prima del match contro il Lecce

Pioli (ANSA)

Pioli (ANSA)

Milano, 13 gennaio 2023 – Il pareggio subito in extremis nel match contro la Roma e l’eliminazione in Coppa Italia per mano del Torino ha rallentato la corsa del Milan ma non smorzato le ambizioni del Milan che già domani in casa del Lecce punta a guadagnare i tre punti per ripartire e riprendere slancio in vista della Supercoppa: “Negli occhi dei miei giocatori ho letto determinazione e volontà - spiega Stefano Pioli in conferenza -. Contro Roma e Torino non abbiamo raggiunto i risultati sperati. Dobbiamo fare tutti meglio, ma c’è voglia di imparare dagli errori commessi”. La squadra è reduce dal ritiro lampo a Milanello dopo la Coppa Italia: “Se qualcosa non va, non so aspettare. Ho preferito parlare subito con i ragazzi per capire dove lavorare meglio e riposare bene. Con la Roma avevamo giocato bene, mentre con il Torino lo abbiamo fatto fino al 70’ e poi non siamo stati sufficienti. E’ una questione di attenzione e volontà. Dobbiamo fare meglio già da domani e poi in Supercoppa”. Testa al Lecce che arriva dal pari con lo Spezia: “Il Lecce ha di recente battuto la Lazio, sta bene, è in fiducia e cercherà di metterci in difficoltà”.  

Il campionato e i rientri di Kjer e Origi

Battere i salentini permetterebbe al Milan di tenere la scia del Napoli. I rossoneri credono ancora nello scudetto: “Le critiche nei nostri confronti dopo le ultime due gare non vinte ci stanno. Mi sembra normale che ci sia l’occhio critico verso di noi, visto che abbiamo vinto lo scudetto giocando bene. La stagione è lunga e non finirà neppure dopo Napoli-Juventus. La Supercoppa è un obiettivo immediato ma il campionato è ancora lungo. Vogliamo fare meglio dello scorso anno e non dobbiamo dimenticarci dove eravamo a metà dello scorso febbraio”. La buona notizia è il rientro contro i salentini di Origi e Kjaer: “Origi e Kjaer sono recuperati per domani, mentre Rebic potrebbe tornare in Supercoppa. Il gruppo è forte quando ci siamo tutti. Più siamo e meglio è. Gente come Kjaer, Origi e Ibra fa la differenza in campo e fuori”. Una parentesi, poi, sul rinnovo di Bennacer: “Lo merita. E’ umile, ambizioso e sa di poter migliorare ancora tanto. La società sta facendo un ottimo lavoro sui rinnovi. Sono felice e spero che presto arrivino altre buone notizie”.