Milan, Pioli verso il 4-3-3 nel derby. Assenti Tomori e Bennacer, Ibra torna ad allenarsi

Continua la marcia di avvicinamento dei rossoneri alla stracittadina di domenica sera

Stefano Pioli
Stefano Pioli

Milano, 3 febbraio 2023 – In casa Milan prosegue la preparazione del derby contro l'Inter di domenica, un match a dir poco delicato per i rossoneri che sono chiamati a una prova d’orgoglio per cercare di compiere il primo passo verso l’uscita dalla crisi di risultati e identità di gioco che Leao e compagni stanno attraversando. Mister Stefano Pioli per agevolare la rinascita del suo Milan sembra intenzionato a mettere in discussione un pilastro come il 4-2-3-1 che fino che poche settimane fa ha fatto le fortune dei rossoneri e a passare a un 4-3-3 in grado di irrobustire il centrocampo e proteggere una difesa apparsa in sofferenza nelle ultime settimane. Contro l’Inter il tecnico rossonero dovrà però fare i conti con assenze pesanti come quella di Tomori in difesa e Ismael Bennacer (lesione muscolare di lieve entità) a centrocampo, che i rossoneri puntano a recuperare per la sfida al Tottenham del 14 febbraio.

La probabile formazione e la lista Champions

Tra i pali contro i nerazzurri ci sarà ancora Ciprian Tatarusanu che sarà protetto da una linea a quattro formata da Calabria, Kjaer, Kalulu e Theo Hernandez. Le mezzali dovrebbero invece essere Krunic e Pobega (in vantaggio su Vranckx) con Tonali nel ruolo di regista-mediano. Davanti, infine, il tridente formato da Saelemaekers, Leao e Giroud che sarà ancora la punta centrale rossonera. Nel frattempo, Pioli ha sciolto le riserve e consegnato alla Uefa la lista per le prossime gare di Champions dei rossoneri: la grande novità è l’assenza nella stessa di Zlatan Ibrahimovic che è alle prese con il recupero dopo l’operazione al ginocchio nel maggio scorso. Lo svedese è stato escluso dalla lista dopo un confronto con staff tecnico e dirigenziale, ma la buona notizia per i tifosi rossoneri è che oggi ha svolto parte dell’allenamento con i compagni. Assente dalla lista anche Mike Maignan che però può essere inserito fino a ventiquattro ore prima del match. I rossoneri cercheranno quindi fino all’ultimo di recuperare il portiere transalpino.