Romelu Lukaku
Romelu Lukaku

Milano, 25 aprile 2019 - Romelu Lukaku sogna di giocare in Serie A un giorno. Lo avrebbe già potuto fare, se in passato - per la precisione nell'estate del 2014 - avesse accettato la chiamata della Juventus. Un treno sul quale però l'attaccante del Manchester United ha deciso di non salire. "Quando scelsi di lasciare il Chelsea a titolo definitivo, ho avuto l'opportunità di andare alla Juve. Ma non so perché, non me la sono sentita, qualcosa non mi convinceva - racconta il classe '93 - E il giorno dopo Conte se ne andò via dalla Juve. Quindi pensai: 'Grazie a Dio che non sono andato'. Nonostante io creda che Allegri sia un grande allenatore decisi di andare all'Everton. È stata una buona scelta".

Anche perché quell'avventura con la maglia dei Toffees gli ha permesso di approdare successivamente allo United, con il quale in questa stagione ha firmato finora 15 reti in 44 apparizioni. Il centravanti belga punta a trascinare con i suoi gol i Red Devils a un piazzamento in Champions League, competizione nella quale ha lasciato il segno quest'anno con la doppietta a Parigi che è valsa il pass per i quarti di finale. "Sono concentrato sul raggiungimento dell'obiettivo quarto posto. Giocare in Italia? In questo momento penso solo al presente, ma per me sarebbe un sogno. Conosco già qualche parola in italiano per via di mio fratello e dei tanti anni che ha trascorso con la Lazio".