Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
2 giu 2022

Lazio, Sarri vicino alla firma sul rinnovo di contratto fino al 2025

Mancano solo le firme, ma l'accordo per il prolungamento è già stato trovato

2 giu 2022
ada cotugno
Sport
Sarri ha chiesto alla società rassicurazioni sul mercato
Sarri ha chiesto alla società rassicurazioni sul mercato
Sarri ha chiesto alla società rassicurazioni sul mercato
Sarri ha chiesto alla società rassicurazioni sul mercato

Roma, 2 giugno 2022- Manca soltanto l'ufficialità, ma è praticamente fatta per il rinnovo di contratto di Maurizio Sarri. La questione teneva banco da un po' di tempi in casa Lazio ma finalmente le parti sono giunte a un accordo e manca soltanto la firma dell'allenatore e l'annuncio da parte del club. L'ex Napoli si legherà ai biancocelesti fino al 2025 per continuare il suo progetto e all'interno del nuovo contratto sarà eliminata anche la clausola che valeva solo per l'estero.

Segnale per il futuro

In realtà blindare Sarri non era una stretta priorità, dato che il precedente accordo dell'allenatore aveva come scadenza il 2023, ma è stato un segnale chiaro e forte da parte della Lazio: Lotito vuole aprire un nuovo ciclo con l'allenatore toscano al quale ha ribadito tutta la sua fiducia negli ultimi incontri. I discorsi per il rinnovo andavano avanti ormai da settimane ma l'intesa si è raggiunta soltanto negli scorsi giorni e per dare l''ufficialità manca ancora la firma. Ma in sostanza tutto è chiarito: Sarri si legherà ai biancocelesti fino al 2025 e la società si metterà a sua disposizione per aiutarlo a costruire la squadra ideale per applicare il suo credo calcistico.

Rassicurazioni sul mercato e niente clausola

La parte più importante dell'accordo riguarda le strategie di mercato. Nella sessione invernale Sarri non è stato accontentato dalla società e in futuro vorrebbe evitare di trovarsi ancora nella stessa situazione e con una coperta troppo corta. Soprattutto questa estate in cui ci saranno tanti cambiamenti: l'allenatore ha chiesto garanzie sui nuovi acquisti per costruire una squadra funzionale e competitiva, che possa fare meglio di quanto visto nell'ultimo campionato. Poi via alle clausole, quelle che avevano spaventato l'ambiente per un possibile addio in favore di una squadra estera. Sarri ha scelto di restare, a patto che Lotito porti avanti un mercato all'altezza delle aspettative.

Leggi anche - Roma, Mourinho non boccia Shomurodov

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?