Sabato 22 Giugno 2024
FILIPPO MONETTI
Calcio

Anche la Lazio punta Retegui, Immobile in panchina contro il Monza

Tare convinto dalle prestazioni del neo azzurro. Sarri attende il ritorno del suo capitano

Mateo Retegui

Mateo Retegui

Goleador al debutto in Nazionale, Mateo Retegui ha conquistato i club della Serie A, che ora vorrebbero portarlo stabilmente nella penisola a tutti i costi. I due gol in due partite con gli Azzurri, hanno fatto schizzare il prezzo dell'italo-argentino alle stelle. Se prima della convocazione di Mancini sarebbe stato possibile strapparlo al Boca Juniors per circa 5 milioni di euro, ora ne potrebbero servire addirittura 15 per portarlo via dagli Xeneizes. Il padre del ragazzo nei prossimi giorni parteciperà in Italia a varie riunioni di mercato e in quelle giornate Lotito e Tare potrebbero avvicinarlo per proporre la Lazio come possibile destinazione. Sull'attaccante c'è il forte interesse di Milan e Atletico Madrid, più defilata la Roma, in Argentina si sfregano le mani e sperano si scateni un'asta per il classe '99, con il prezzo che se dovesse salire troppo vedrebbe i biancocelesti tirarsi indietro.

La squadra capitolina sta però già pensando alle possibili alternative dovesse sfumare questa opzione. Nei giorni scorsi infatti i biancocelesti si sarebbero interessati a Victor Boniface, centravanti dell'Union Saint-Gilloise. La squadra belga ha contro ogni pronostico superato l'Union Berlin ed è approdata ai quarti di finale di Europa League, grazie anche ai gol del nigeriano. Il giocatore classe 2000 ha segnato 19 gol in 43 partite e regalato 8 assist ai compagni, per una stagione di altissimo livello. La sua valutazione al momento si aggira intorno ai 10 milioni di euro, il rischio però è che dovesse proseguire la grande stagione europea della formazione di Bruxelles, il prezzo per il giocatore con contratto fino al 2026 potrebbe crescere ulteriormente. 

Non si parla però esclusivamente di mercato in entrata a Formello. Mario Gila sarebbe infatti finito nel mirino dell'Espanyol, con la squadra catalana che vorrebbe riportare in Spagna il giocatore iberico. Il biancoceleste, fresco di convocazione nella Spagna Under 21, al momento non è sul mercato, il che potrebbe costringere la squadra di Barcellona a fare un'offerta elevata, considerato anche che in caso di cessione, il 50% della rivendita verrà inviato direttamente nelle casse del Real Madrid. Il difensore è infatti arrivato a Roma via Real Madrid Castilla, la squadra B delle "Merengues" che milita nella terza divisione del calcio spagnolo.

Mentre le voci di mercato hanno preso il sopravvento in questa settimana di stop per le Nazionali, in casa Lazio resta prioritario il discorso Ciro Immobile. Sarri attende con ansia il suo ritorno e guarda con ottimismo l'arrivo del mese di aprile. Il secondo posto attuale in classifica è un vero toccasana per l'ambiente e nel prossimo mese i biancocelesti avranno dalla propria parte l'arma in più del calendario. A differenza delle altre squadre in lotta per la Champions, i laziali saranno quelli che dovranno giocare meno partite: solo 5, contro le 7 di Roma, Milan e Napoli e addirittura le 9 di Inter, Juventus e Fiorentina, con il passaggio del turno europeo e in Coppa Italia che può diventare un boomerang per le avversarie nella corsa al quarto posto.

Per quanto riguarda invece il recupero proprio di Ciro immobile, martedì pomeriggio potrebbe esserci il totale reintegro in gruppo del capitano. Venerdì il centravanti di Torre Annunziata ha concluso il protocollo di recupero tra palestra e lavoro specifico in campo, con una fase extra per rinforzare la caviglia che si è infortunata lo scorso anno. Tutto questo per evitare ricadute nel concitato finale di stagione. A Monza, proprio come nel derby, il bomber laziale sarà in panchina e, nonostante la linea della cautela sia quella vincente a Formello, Sarri potrebbe sfruttare il talento del giocatore campano nel finale di partita, soprattutto se il risultato non dovesse essere dei migliori.