Lunedì 22 Luglio 2024
ADA COTUGNO
Calcio

Lazio-Milan 4-0: i biancocelesti dilagano, notte fonda per Pioli

Notte da dimenticare per i rossoneri: all'Olimpico la Lazio domina e dilaga

Felipe Anderson cala il poker contro il Milan

Felipe Anderson cala il poker contro il Milan

Roma, 24 gennaio 2023- Notte fonda per il Milan a l'Olimpico dove l'unica squadra in campo è la Lazio: con un primo tempo magistrale i biancocelesti vincono per 4-0 e cambiano il volto della classifica, raggiungendo Inter e Roma al terzo posto della classifica. Una serata perfetta per Maurizio Sarri che non sbaglia una mossa e si porta a casa i tre punti più pesanti di tutta la stagione. Dopo la sconfitta in Supercoppa per i rossoneri è un'altra notte da dimenticare, anche se i ragazzi di Pioli restano al secondo posto con 38 punti.

Primo tempo

Non impiega tanto tempo la Lazio per lasciare la sua grande importa su questa partita: al 4' Zaccagni serve un pallone al centro dell'area, Luis Alberto inganna gli avversari con un velo e Milinkovic-Savic ne approfitta per sbloccare il risultato con il suo mancino. Per il Milan si mette subito in salita, anche se la reazione arriva subito con i tentativi di Messias e Tonali. La grande tegola per Pioli arriva al 22', con Tomori che chiede il cambio per un problema fisico che fa staccare l'allarme per i rossoneri. In campo però è sempre la Lazio a dettare i ritmi e il gioco: al 38' i biancocelesti raddoppiano grazie a Zaccagni che ribadisce in rete il tiro di Marusic finito sul palo. Il doppio vantaggio è meritato per i ragazzi di Sarri, bravi ad approfittare del momento di debolezza del Milan.

Secondo tempo

Nella ripresa i rossoneri provano a dare subito un segnale con una punizione di Bennacer, uscita di pochissimo dallo specchio della porta in seguito a una deviazione di Milinkovic-Savic. I ritmi aumentano e il Milan riesce a uscire dal torpore in cui ha vissuto per tutto il primo tempo: al 62' Leao sfiora il gol sfruttando un assist di De Ketelaere, ma manda il pallone sopra la traversa sprecando una grande occasione. I gol divorati però presentano sempre il conto e quattro minuti più tardi l'arbitro assegna un calcio di rigore alla Lazio per un intervento di Kalulu ai danni di Pedro. Dal dischetto si presenta Luis Alberto che non sbaglia e cala il tris al 67', chiudendo virtualmente i giochi. La partita non è finita e al 75' la sua squadra dilaga con il poker di Felipe Anderson, servito da un assist  del Mago spagnolo: tutto il tridente biancoceleste riesce a lasciare il segno in una partita perfetta, un segnale forte lanciato a tutte le concorrenti per la lotta alla Champions. Per il Milan è impossibile rientrare con la testa nella sfida. I ragazzi di Pioli tornano a casa con una sconfitta pesantissima, a mantengono il secondo posto a +1 proprio dai biancocelesti.

Leggi anche -Tutte le notizie di mercato più importanti di oggi