Moise Kean (Epa)
Moise Kean (Epa)

Milano, 26 aprile 2020 - Ahi ahi ahi. Moise Kean ci è cascato e, in barba alle restrizioni, ha deciso di organizzare un party presso la sua residenza a Cheshire. Una notte brava alla quale, secondo il Daily Star, avrebbero partecipato amici dell'attaccante dell'Everton e diverse ragazze, e che è stata ripresa dallo stesso giocatore con il proprio cellulare. Immagini e video che sono finiti in un chat di Snapchat e che hanno creato grande imbarazzo alla società di apparenza del classe 2000. 

 

"Il club è sconvolto dalla notizia riguardante un nostro giocatore della prima squadra che ha ignorato le direttive governative e il regolamento del club durante la pandemia di Coronavirus - si legge in una nota diffusa dall'Everton - La società ha espresso fortemente il proprio disappunto al giocatore e chiarito che queste azioni sono intollerabili. L’Everton ha sempre sottolineato l’importanza di seguire le direttive del governo, dentro e fuori casa, attraverso una serie di comunicati ufficiali. Il servizio sanitario merita rispetto per il lavoro, il miglior modo per mostrarlo è fare di tutto per proteggerli”. 

Un brutto scivolone quello di Kean, finito alla ribalta anche in passato per episodi extra campo (vedi l'allontanamento dal ritiro dell'Under 21 durante gli scorsi Europei, causa ritardo a una riunione tecnica). E in Inghilterra già chi lo ha ribattezzato "il nuovo Mario Balotelli", nel senso più negativo del paragone ovviamente.