Antonio Conte
Antonio Conte

Madrid, 2 novembre 2020 - E’ il primo spartiacque stagionale. Real Madrid-Inter vale già un importante pezzo di Champions League dopo solo tre partite, curiosamente con le due favorite ora in fondo alla classifica del gruppo B. Proprio la partita di Madrid può rilanciare le quotazioni di una delle due, ma i nerazzurri dovranno fare una vera e propria impresa, soprattutto senza Lukaku.

Non firmo il pari

Conte è carico, sa che il Real non vive un momento esaltante di forma e se Shaktar e Borussia sono riuscite a mettere in difficoltà Zidane, perché non potrebbero farlo anche i nerazzurri? Il tecnico dell’Inter non parte firmando il pari: “Non firmo mai prima della partita – ha affermato – Dobbiamo dimostrare di avere la nostra identità e sappiamo che sia per noi che per loro è una partita importante. Sarà gara dura contro una squadra attrezzata per vincere”. Come si affronta dunque una corazzata del genere? Con le armi dell’Inter: “Andiamo a giocarci la partita con le nostre armi e con l’intenzione di ottenere un buon risultato – ha proseguito – Il Real presenta calciatori che hanno vinto più volte la coppa e sappiamo che ci sarà da soffrire, ma se saremo bravi potremo toglierci delle soddisfazioni”.

Conte e il Real Madrid

Per Antonio Conte in passato anche la possibilità di andare sulla panchina delle merengues, qualche stagione fa un abboccamento c’è stato: “In passato c’è stato un momento in cui sono stato vicino ad allenare il Real, ma la stagione era già cominciata e sarebbe stato difficile subentrare. In maniera sincera avevo preferito rimandare”. Il suo dirimpettaio domani sera sarà l’ex compagno alla Juventus Zinedine Zidane. Il pensiero di Conte: “Come calciatore è inutile parlare e per me è stato un piacere giocare con lui. Ricordo una persona eccezionale e lui in allenamento era sempre il primo. Di lui posso solo parlare bene”. Per quanto riguarda gli infortunati, Conte ha recuperato Sanchez, ma probabilmente per la panchina, non Lukaku: “Non dico chi gioca, Alexis è tornato ad allenarsi oggi con la squadra. Vedremo”. Calcio d’inizio alle 21 in diretta sia su Sky che su Canale 5

Covid, anche Francesco Totti positivo