Verona-Roma 0-0 (Ansa)
Verona-Roma 0-0 (Ansa)

Verona, 19 settembre 2020 - Non comincia nel migliore dei modi il campionato della Roma: senza un centravanti di ruolo e con qualche aspetto ancora da sistemare, la squadra di Paulo Fonseca non va oltre lo 0-0 contro il Verona, una delle sorprese dello scorsa stagione che quest'anno punta alla riconferma.

Ad attirare l'attenzione questa sera è stata soprattutto la figura di Edin Dzeko, convocato dall'allenatore giallorosso ma rimasto in panchina per tutta la partita nonostante un attacco che sentiva fortemente la mancanza di un giocatore come lui. Alla fine è toccato a Mkhitaryan fare la prima punta, un ruolo insolito per lui e nel quale non si è ancora calato nel miglior e dei modi nonostante il supporto di Pellegrini e Pedro, arrivato vicino al gol nel corso del primo tempo.

L'occasione migliore capita però al Verona a pochi minuti dall'intervallo, con Tameze che raccoglie il suggerimento di Faraoni e spedisce la palla sulla traversa dalla lunga distanza, disturbato anche dall'intervento miracoloso di Mirante. Anche nella ripresa sono i ragazzi di Juric ad avere la meglio sulla Roma che nella prima frazione di gioco si era dimostrata molto più propositiva e sciupona. A prendersi la scena è prima Di Carmine con il suo mancino pericoloso e poi il solito Faraoni che supera tutta la difesa giallorossa e piazza il pallone al centro dell'area, senza però trovare nessun compagno pronto a ribadirla in rete.

Per i giallorossi invece ci pensano le incursioni di Spinazzola e Pellegrini, specialmente nell'ultimo quarto d'ora di gioco, ma neanche le loro ottime prestazioni riescono a mandare in tilt la difesa avversaria. Il momento più emozionate della partita arriva all'80': Dimarco fa tremare la traversa della porta di Mirante, questa volta rimasto immobile, con un tiro pericolossissimo dai 25 metri, al quale risponde dopo pochissimi minuti il legno colpito da Spinazzola con il mancino dalla lunga distanza. La palla però non ne vuole sapere di entrare, costringendo Roma e Verona a chiudere la partita d'esordio di questo campionato con uno 0-0 che non soddisfa nessuno.

Co sarà ancora da lavorare per Fonseca e la sua squadra, pericolosa solo a tratti e orfana di un grande centravanti capace di trasformare in gol le tante occasioni create; segnali positivi invece per Juric che porta a casa una buona prestazione e una piacevole scoperta, quella di Matteo Lovato, difensore classe 2000 chiamato in causa a partita in corso per l'infortunio di Empereur ed entrato subito benissimo nei meccanismi della squadra.







Hellas Verona-Roma 0-0, rivivi la diretta

Tabellino

Hellas Verona (3-4-2-1): Silvestri; Empereur (19' st Lovato), Gunter (22' st Ruegg), Cetin; Faraoni, Veloso, Tameze (22' st Barak), Dimarco; Tupta (1' st Zaccagni), Danzi; Di Carmine (33' st Ilic). In panchina: Berardi, Pandur, Stepinski, Udogie, Bocchetti, Casale. Allenatore: Paro (Juric squalificato). 

Roma (3-4-2-1): Mirante; Mancini, Cristante, Ibanez; Karsdorp (28' st Santon), Diawara (44' st Villar), Veretout, Spinazzola; Pedro, Pellegrini (34' st Kluivert); Mkhitaryan. In panchina: Pau Lopez, Boer, Dzeko, Kumbulla, Carles Perez, Antonucci, Calafiori. Allenatore: Fonseca. 

Arbitro: Chiffi di Padova. 

Note: serata serena, terreno in buone condizioni. Ammoniti: Danzi, Di Carmine. Angoli: 0-5. Recupero: 4' pt, 3' st.

Rivivi la diretta