Venerdì 21 Giugno 2024
GABRIELE SINI
Calcio

Sivasspor-Fiorentina 1-4, i viola sbancano in Turchia e approdano ai quarti

La squadra di Italiano vince meritatamente ed elimina i turchi, che chiudono anche in dieci uomini

Nikola Milenkovic

Nikola Milenkovic

Sivas (Turchia), 16 marzo 2023 - La Fiorentina passa sul campo del Sivasspor e conquista il ticket per i quarti di finale della Uefa Conference League. I viola hanno confermato il risultato dell'andata, quando avevano trionfato per 1-0 all'Artemio Franchi di Firenze, conquistando il campo dei turchi con un 4-1 convincente. Al gol di Yesilyurt al 35', che aveva spaventato i viola, hanno risposto Arthur Cabral al minuto 44, Nikola Milenkovic al 62', un autogol di Goutas al 78' e la rete conclusiva di Gaetano Castrovilli all'89'. Per la prima volta dopo nove anni, la squadra toscana può festeggiare un traguardo europeo così prestigioso. Si tratta anche della prima qualificazione a questo turno in questa competizione, nata solamente la passata stagione.

Le formazioni titolari

Riza Calimbay schiera il suo Sivasspor con un 4-3-3 volto a ribaltare il risultato dell'andata. In porta c'è Vural, davanti a lui Paluli, Appindangoye, Goutas e Ciftci. A centrocampo il trio titolarissimo Arslan, Cofie e Charisis, che supporta il tridente offensivo composto da Samu Saiz, Jordy Caicedo ed Erdogan Yesilyurt. Dall'altra parte, Vincenzo Italiano non fa turnover e schiera i migliori undici a disposizione con il 4-3-3. Tra i pali c'è Terracciano, protetto da Milenkovic e Martinez Quarta come centrali e Dodò e Ranieri sulle fasce (sono assenti Biraghi e Terzic, il primo per squalifica e il secondo per infortunio). A metà campo Mandragora e Bonaventura affiancano Amrabat, mentre in attacco Ikoné e Nico Gonzalez lavorano sulle fasce per fornire palloni all'unica punta Arthur Cabral.

Primo tempo

La Fiorentina comincia bene e al 3' Dodò innesca Bonaventura con un lancio lungo, che permette al centrocampista viola di calciare con il mancino a giro; il portiere blocca con sicurezza una conclusione troppo debole. Dall'altra parte, un minuto dopo, lo stesso Dodò autore del precedente assist perde un pallone sanguinoso: Caicedo non ci pensa due volte, guarda la porta e ci prova da fuori, mancando di poco lo specchio. L'avvio di match è molto emozionante, con anche Cabral che al 5' tenta la girata di testa, seppur inefficace. Il Sivasspor se la gioca a viso aperto e al 9' Yesilyurt parte da sinistra, ci prova da lontano e impegna Terracciano, bravo con i pugni a neutralizzare la minaccia. Il gioco comincia a farsi duro e le interruzioni iniziano a rovinare un po' quanto visto fino a questo momento. Alla mezz'ora abbondante si accende Nico Gonzalez, che salta un difensore con un sombrero e di sinistro costringe Vural ad una parata in tuffo. I padroni di casa passano in vantaggio al 35': Yesilyurt si inventa il classico gol della domenica accentrandosi dalla sinistra, il suo destro dai trenta metri sibila accanto ai difensori viola e si infila dritto sotto l'incrocio dei pali, imprendibile per Terracciano. La Fiorentina non perde la bussola e trova il pareggio poco prima dello scadere della prima frazione di gioco. Nico Gonzalez e Bonaventura duettano, l'argentino calcia e il portiere in qualche modo respinge, mettendo però la sfera a disposizione di Cabral; la punta viola effettua il facile tap-in e realizza l'1-1.

Secondo tempo

Il portiere turco deve subito mettersi in azione a inizio ripresa, quando Mandragora dialoga con Cabral e calcia con il mancino; ottimo intervento dell'estremo difensore del Sivasspor che tiene a galla il discorso qualificazione. Ancora Milenkovic al 55' ci prova dopo un calcio di punizione, senza successo. Proprio il difensore serbo realizza il gol del vantaggio al minuto 63: Mandragora calcia un corner ad uscire, Milenkovic stacca e colpisce per primo il pallone e lo indirizza dove il portiere non può arrivare. Ospiti avanti per 2-1. Ora i viola si accendono e Ikoné al 68' evita i difensori sulla destra, entra in area e calcia; Vural è impreciso, il pallone passa tra le sue gambe e resta sulla linea, dove Cabral non riesce ad arrivare prima del salvataggio definitivo dell'estremo difensore. Poco dopo Amrabat ci prova da fuori ma calcia troppo centrale, mentre al minuto 74 Terracciano esce male su un calcio d'angolo per i padroni di casa e Appindangoye incorna alto di testa. La Fiorentina trova il tris al 78': Goutas colpisce malissimo di testa un pallone destinato ad Ikoné e realizza un clamoroso autogol che vale l'1-3 e chiude il discorso qualificazione. Il Sivasspor resta anche in dieci uomini al minuto 82, quando Hakan Arslan reagisce male ad un contrasto e scalcia contro Mandragora. Il direttore di gara vede tutto ed espelle il centrocampista, che lascia la sua squadra in dieci uomini. A scrivere la parola fine sul match e sul discorso qualificazione ci pensa Gaetano Castrovilli, che al minuto 89 mette la ciliegina sulla torta alla prestazione della squadra di Vincenzo Italiano: il centrocampista realizza un gran gol che abbatte definitivamente le velleità dei turchi del Sivasspor, ormai in dieci e molto nervosi. Nel finale infatti c'è ancora tempo per delle diatribe verbali non proprio amichevoli.

 

 

Il tabellino del match

Sivasspor (4-3-3): Ali Sasal Vural; Murat Paluli, Aaron Appindangoye, Dimitrios Goutas, Ugur Ciftci; Hakan Arslan, Isaac Cofie, Charilaos Charisis; Samu Saiz, Jordy Caicedo, Erdogan Yesilyurt. Allenatore: Riza Calimbay. Fiorentina (4-3-3): Pietro Terracciano; Dodò, Nikola Milenkovic, Martinez Quarta, Luca Ranieri; Rolandro Mandragora, Sofyan Amrabat, Giacomo Bonaventura; Jonathan Ikoné, Arthur Cabral, Nico Gonzalez. Allenatore: Vincenzo Italiano. Marcatori: 35' Erdogan Yesilyurt (Siv), 44' Arthur Cabral (Fio), 62' Nikola Milenkovic (Fio), 78' Dimitrios Goutas (AU), 89' Gaetano Castrovilli (Fio) Sostituzioni: 15' Charilaos Charisis out, Frederik Ulvestad in (Siv); 66' Isaac Cofie out, Leke James in (Siv); 66' Jordy Caicedo out, Clinton N'Jie in (Siv); 66' Martinez Quarta out, Igor in (Fio); 75' Samu Saiz out, Emre Gokay in (Siv); 76' Murat Paluli out, Mustapha Yatabare in (Siv); 83' Nico Gonzalez out, Riccardo Saponara in (Fio); 84' Arthur Cabral out, Christian Kouamé in (Fio); 84' Sofyan Amrabat out, Alessandro Bianco in (Fio); 84' Giacomo Bonaventura out, Gaetano Castrovilli in (Fio) Cartellini gialli: 63' Dimitrios Goutas (Siv); 65' Lucas Martinez Quarta (Fio); 90+3' Erdogan Yesilyurt (Siv); 90+3' Nikola Milenkovic (Fio) Cartellini rossi: 81' Hakan Arslan (Siv) Leggi anche: Napoli-Eintracht 3-0, azzurri ai quarti di finale