Giovedì 18 Aprile 2024

Coppa Italia, Atalanta-Spezia 5-2: show a Bergamo, doppietta per Lookman

Grande spettacolo per la squadra di Gasperini che strappa il pass per i quarti. I liguri cercano il colpaccio fino all'ultimo secondo

Doppietta di Lookman (Ansa)

Doppietta di Lookman (Ansa)

Bergamo, 19 gennaio 2023- L'ottavo di finale più spettacolare si gioca a Bergamo: nel freddo pomeriggio di metà gennaio Atalanta e Spezia regalano ai tifosi una partita scoppiettante e ricca di emozioni, terminata con la vittoria del bergamaschi per 5-2. Il primo tempo si chiude con cinque gol segnati e uno show indimenticabile, con la squadra di Gasperini pronta a partire a valanga e i liguri che non hanno mai mollato la presa. I ragazzi di Gotti restano mentalmente in partita fino alla fine, ma a conquistare i quarti è la Dea che nel prossimo turno affronterà l'Inter.

Primo tempo

Difficile immaginare un avvio di partita più scoppiettante di così. L'Atalanta impiega appena dieci minuti per sbloccare il risultato, trascinata da un imprendibile Lookman che di coscia accompagna il pallone in porta sugli sviluppi di un calcio d'angolo. Due minuti più tardi l'ex Leicester segna la sua personalissima doppietta, questa volta sfruttando la sua velocità letale per trasformare in rete una sponda preziosa di Zapata. I bergamaschi tengono alto il ritmo ma lo Spezia non abbassa mai la testa: al 15' Ekdal dimezza lo svantaggio con una grande imbucata in area di rigore ma, dopo qualche sussulto da una parte e dall'altra, è ancora la Dea ad andare in gol con la rete da due passi di Hateboer. L'Atalanta arriva anche vicina al poker con il gol annullato a Zapata, ma al 38' sono ancora i liguri ad avvicinarsi grazie alla rete del 3-2 nata dal mancino di Verde. Le emozioni non mancano neanche nei minuti di recupero, con la clamorosa traversa trovata da Zapata.

Secondo tempo

Impossibile chiedere anche alla ripresa la stessa intensità del primo tempo. Le due squadre abbassano i ritmi anche se l'Atalanta continua a spingere: al 52' Esposito diventa il grande salvatore dello Spezia, bloccando la conclusione di Lookman che aveva puntato la porta sguarnita. I cambi restituiscono nuova vitalità alle protagoniste in campo e la Dea dimostra di non essere sazia di gol al 72' con Hojlund, entrato solo dieci minuti prima: il danese dalla distanza lascia partire una bordata che bacia la traversa prima di finire nella rete. Nonostante il 4-2 la squadra di Gotti continua ad avere un buon atteggiamento in campo e a cercare il gol, affrontando a testa altissima questi ottavi di finale. Lo Spezia rischia di riaprire i giochi nel finale con il tiro di Nzola che sfiora il palo, ma l'autogol di Ampadou al 91' abbatte tutte le speranze: Hojlund semina il panico all'interno della difesa e lo spezzino manda involontariamente il pallone nella sua porta. L'Atalanta archivia la pratica e si proietta già ai quarti dove affronterà l'Inter.

Leggi anche - Cristiano Ronaldo contro Messi, l'amichevole in Arabia Saudita: orario e dove vederla