Castagne, autore del 2-2 finale
Castagne, autore del 2-2 finale

Parma, 22 settembre 2019 - Scoppiettante 2-2 tra Atalanta e Fiorentina. La Viola si porta in avanti al 24’ con Chiesa e nel secondo tempo Ribery raddoppia con un super gol (scivolata al volo dopo l’ottimo cross dello stesso Chiesa). L’Atalanta, però, nel finale riesce a rimontare ed evita la seconda sconfitta in campionato. Ilicic all’84’ dimezza lo svantaggio e Castagne, in pieno recupero, s’inventa il 2-2. Da ricordare anche un gol annullato a Pasalic (fallo di mano di De Roon nel momento dell’assist) prima del 2-2 finale. La Dea tocca quota 7, la Viola, invece, manca l’appuntamento con la prima vittoria stagionale e resta ancorata sul fondo della classifica con due punti.

Serie A, tutti i risultati 

Cronaca. Un fendente di Chiesa, leggermente deviato da Palomino, consente alla Fiorentina di essere in vantaggio dopo il quarantacinquesimo. Al 21’ giunge il primo vero tiro in porta della partita, Dragowski para facilmente la conclusione di Muriel. Passano 3’ e la Fiorentina va in vantaggio: Chiesa scocca il tiro dal limite dell’area di rigore e la leggera deviazione di Palomino lo indirizza alle spalle dell’incolpevole Gollini. L’Atalanta, subito lo svantaggio, prova subito a rientrare nel match con Zapata: l’attaccante colombiano sfrutta l’errore in disimpegno di Milenkovic ma il suo tentativo risulta strozzato e non impensierisce l’estremo difensore viola. Al 34’ Pezzella di testa manda la sfera non molto distante dalla porta difesa da Gollini. Tre giri d’orologio e Muriel tenta di sorprendere il numero 69 viola, ma coglie il palo esterno. Il finale di primo tempo non regala ulteriori spunti da riportare.

Secondo tempo scoppiettante e 2-2 tra Atalanta e Fiorentina. Al 65’ gli uomini di Montella raddoppiano con un gran gol di Ribery: Chiesa sradica il pallone dai piedi di Palomino, corre veloce e serve con il contagiri l’attaccante ex Bayern Monaco, che in scivolata al volo imbuca la sfera. L’Atalanta nonostante il doppio svantaggio non si disunisce e cerca di rientrare in partita. All’84’ la Dea dimezza lo svantaggio: assist al bacio di Gomez per Ilicic e lo sloveno in sforbiciata buca Dragowski. Gli ultimi minuti del match sono incandescenti. Gli uomini di Gasperini al 91’ siglano il 2-2 con Pasalic, ma il gol viene annullato per fallo di mano di De Roon nel momento dell’assist al centrocampista croato. Gli orobici non fanno in tempo a mangiarsi le mani per il gol annullato, che al 95’ Castagne s’inventa il 2-2: l’esterno belga è abile a scoccare un tiro al volo e trova l’angolino lontano. Con questo pareggio, i nerazzurri evitano la sconfitta e danno segno di essersi ripresi dopo la batosta subita contro la Dinamo Zagabria (4-0) in Champions League. Beffa atroce per la Viola: gli uomini di Montella rimandano l’appuntamento con la prima vittoria in campionato e restano sul fondo della classifica con due punti.

Tabellino

Marcatori:  24’ Chiesa (F), 65’ Ribery (F), 84’ Ilicic (A), 95’ Castagne (A)

Atalanta (3-4-1-2): Gollini; Palomino, Djimsiti, Masiello (57’ Ilicic); Castagne, De Roon, Pasalic, Gosens (85’ Arana); Malinovskyi; Muriel (57’ Gomez), Zapata. Allenatore: Gian Piero Gasperini. 

Fiorentina (3-5-2): Dragowski; Milenkovic, Pezzella, Caceres; Lirola, Pulgar, Badelj, Castrovilli, Dalbert (86’ Venuti); Ribery (68’ Boateng), Chiesa (77’ Vlahovic). Allenatore: Vincenzo Montella. 

Ammoniti: Pasalic, De Roon (A); Pezzella, Lirola, Pezzella, Boateng, Dragowski (F)

Arbitro: Sig. Daniele Orsato