Martedì 11 Giugno 2024

Para un rigore, esulta e poi muore davanti al fratello: il dramma del portiere Arne Espeel

Tragedia in Belgio durante la sfida tra Winkel Sport B (squadra della vittima) e l'SK Westrozebeke. Inutile il tentativo di rianimare il 25enne col defibrillatore

Arne Espeel aveva 25 anni

Arne Espeel aveva 25 anni

Para un calcio di rigore, esulta, poi si accascia al suolo e muore davanti agli occhi del fratello compagno di squadra. Tragedia in Belgio, nelle Fiandre Occidentali, durante la partita della seconda serie provinciale tra il Winkel Sport B e l'SK Westrozebeke: vittima il 25enne Arne Espeel.

​Cosa è successo

La sfida era ferma sul punteggio di 2-1 per il Winkel Sport B quando gli avversari ricevono un rigore. Espeel neutralizza il tiro di Mohammed El Baghdadi, festeggia la parata urlando ma all'improssivo cade a terra tremando. In un primo momento nessuno si era accorto della gravità della situazione. Scattato però l'allarme, il 25enne è stato immediatamente soccorso: i medici nonostante l'uso del defibrillatore non sono riusciti a salvargli la vita.

Espeel morto davanti al fratello

Ad assistere alla drammatica scena anche Aaron, il fratello ventenne e compagno di Arne al Winkel Sport B, che era seduto in panchina, e i genitori in tribuna.

Il dolore

"È uno shock per tutti - ha dichiarato Patrick Rotsaert, direttore sportivo di Winkel - Arne è stato con il club per tutta la vita ed era molto amato. Era un ragazzo meravigliosamente comprensivo, sempre di buon umore e pronto ad aiutare. È davvero un duro colpo. Prima di tutto per la sua famiglia e anche per la nostra società".