Lunedì 24 Giugno 2024
GIUSY ANNA MARIA D'ALESSIO
Altri Sport

Ciclismo, Chris Froome punta il Tour de France: "Sento di poter dare ancora qualcosa"

Il corridore dell'Israel-Premier Tech non nasconde le difficoltà: "Difficile raggiungere il livello di Pogacar e Vingegaard, ma... "

Chris Froome (Ansa)

Chris Froome (Ansa)

Roma, 6 dicembre 2022 - Il canto del cigno: è il sogno di Chris Froome, che prima di appendere la bici al chiodo vorrebbe regalare a se stesso e ai suoi tifosi un ultimo acuto importante. Magari proprio sul palcoscenico del Tour de France, quello che l'ha consacrato ai piani altissimi del ciclismo.

I dettagli

Ai microfoni di RoadCycling.cz il keniota naturalizzato britannico ha confessato a cuore aperto le proprie prospettive per la coda di una carriera stratosferica. "Lottare con i giovani sta diventando sempre più complicato, ma io sono motivato e sento di poter ottenere ancora qualcosa: il momento dell'ultimo ballo è ancora lontano". Insomma, per il corridore dell'Israel-Premier Tech la prospettiva del ritiro non sembra imminente. Anzi: il classe '85 guarda ancora con una certa bramosia quel Tour de France vinto già 4 volte in carriera. "So che per me eguagliare il livello di gente come Tadej Pogacar e Jonas Vingegaard potrebbe non essere sufficiente: lo sport cambia nel tempo e, con esso, cambia lo stile di gara. Mi aggrappo però a corridori non più giovanissimi come Geraint Thomas, Vincenzo Nibali o Alejandro Valverde, che hanno mantenuto una buona competitività a dispetto dell'età".

Leggi anche - Ciclismo, Lorenzo Milesi promosso dal Team DSM