Ryan Cochran Siegle
Ryan Cochran Siegle

Bormio, 29 dicembre 2020 – E’ Ryan Cochran Siegle il re della Stelvio. In attesa della discesa libera di domani, nel supergigante che sancisce il primo della due giorni valtellinese è spuntato il nome del velocista americano, abile a domare una tracciatura complicata e con una neve dura che fino a qui gli sciatori non avevano mai trovato. Nessuno è stato in grado di competere con Cochran che ha rifilato distacchi abissali a tutti, italiani compresi.

Prova perfetta di Cochran

Inappuntabile la prova dell’americano, abilissimo nella prima parte, più vicina a un gigante, e soprattutto nella zona centrale della Carcentina, oggi affrontata con una linea più diretta rispetto alla discesa. Qui Cochran ha scavato l’abisso sugli avversari potendo amministrare nella parte finale, dove le gambe bruciano e serve fare velocità. 1’29”43 il tempo dello statunitense che si è preso 79 centesimi sull’austriaco Kriechmayr, capace di sfoderare una ottima parte finale utile alla seconda piazza, mentre terzo si è classificato il norvegese Sjersted a 94 centesimi di ritardo. Hanno fallito l’appuntamento diversi big, in difficoltà sulla dura neve italiana i norvegesi Kilde e Jansrud, quarto e sesto, così come gli svizzeri Caviezel, pettorale rosso, e Odermatt, quinto e nono. Ancora più indietro Feuz, lontano oltre 3 secondi.

Male gli italiani

I primi ad andare in difficoltà su questa tracciatura del supergigante sono stati gli italiani. Tutti lontani dalle posizioni che contano e con oltre due secondi di ritardo. Paris è apparso titubante nella parte alta, dove la sua potenza è stata imbrigliata dai curvoni su cui condurre lo sci, meglio nell’ultima parte ma il suo ritardo di 2”02 vale solo una piazza fuori dai migliori quindici. Ancora peggio Buzzi e Innerhofer, incapaci di trovare il ritmo e la conduzione giusta per una pista difficile e forse, col passaggio degli atleti, leggermente rovinata. Per loro oltre 2 secondi e mezzo di ritardo. In ottica classifica generale, buon dodicesimo Pinturault che rintuzza l’assalto di Kilde (462 a 425).

Classifica supergigante Bormio

1 Cochran Siegle 1’29”43
2 Kriechmayr +0.79
3 Sejersted +0.94
4 Kilde +1.18
5 Caviezel +1.36
6 Jansrud +1.37
7 Baumann +1.47
8 Kryenbuehl +1.48
9 Odermatt +1.50
10 Mayer +1.53








Leggi anche - Sci, cancellato il gigante di Semmering, Bassino era seconda